Quotidiano Nazionale logo
7 apr 2022

Inter, Gosens scalpita: "Momento buio alle spalle, voglio giocare"

Il tedesco potrebbe partire titolare tra la gara col Verona e quella con lo Spezia, vista la diffida di Perisic

mattia todisco
Sport
featured image
Il difensore Robin Gosens

Si avvicina l'appuntamento di campionato dell'Inter contro il Verona al Meazza e per Simone Inzaghi il momento delle scelte di formazione. Torna De Vrij in difesa, Correa dovrebbe sostituire lo squalificato Martinez in attacco, mentre a sinistra cerca spazio Robin Gosens. Acquisto di punta del mercato di gennaio, finora l'ex atalantino ha trovato pochissimo spazio principalmente per due motivi: la presenza nello stesso ruolo di un pilastro della squadra come Ivan Perisic e gli oltre quattro mesi lontani dal campo per recuperare da un doppio infortunio muscolare patito quando ancora vestiva la maglia del bergamaschi. “Il periodo più difficile della mia carriera, perché non giocare per più di quattro mesi è stata una sfida – afferma il tedesco in un'intervista ad Outpump -. Il primo periodo no perché tre giorni dopo l'infortunio è nato mio figlio. La ricaduta è stato però il momento peggiore, dopo due mesi ero quasi pronto, vicinissimo alla prima convocazione, così ho avuto quattro o cinque giorni davvero difficili. Però con il supporto del mental training, ho provato a superarlo e fortunatamente adesso è passato”.

Gosens, che alla prima gara giocata a San Siro ha firmato un assist pochi minuti dopo l'ingresso in campo contro la Salernitana, è consapevole di avere davanti un compagno di squadra molto forte sulla corsia di sinistra. “Sapevo che l’inizio non sarebbe stato facile, che Ivan Perisic sarebbe stato un compagno con tantissima qualità, ma se sai che giochi sempre e non ti devi impegnare per giocare, secondo me non ti fa molto bene - afferma nell'intervista -. Io ora non devo dare solo il 100%, per meritare il posto, ma molto di più”. Il croato è in diffida, il che potrebbe agevolare il ricambio tra la gara col Verona e quella con lo Spezia del venerdì successivo, prima di Pasqua.
Nel frattempo, come detto, dopodomani tornerà Stefan De Vrij al centro della retroguardia. L'olandese è assente dall'8 marzo (Liverpool-Inter), è andato in panchina contro la Juventus e in questi giorni si sta allenando assieme ai compagni. Gli farà posto D'Ambrosio, con lo spostamento a destra di Skriniar. Lo slovacco è vicino al rinnovo fino al 2026 con ingaggio a salire da 4,5 a 6 milioni a stagione: firma e annuncio potrebbero arrivare già entro la fine del campionato, oppure poco dopo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?