Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
23 mag 2022

L'Inter pensa al futuro. Eto'o incorona Onana: "Per me è il miglior portiere al mondo"

Il presidente della Federcalcio camerunese prima dell'Integration Heroes Match a San Siro: "Spero dia tanto ai nerazzurri e alla nazionale"

23 mag 2022
mattia todisco
Sport
featured image
Samuel Eto'o
featured image
Samuel Eto'o

Milano, 23 maggio 2022 - Chiusa la parentesi in campionato, l'Inter comincia a pensare al proprio futuro. La dirigenza nerazzurra sta lavorando al rinnovo di alcuni giocatori in scadenza da Handanovic (manca solo l'ufficialità del prolungamento) a Perisic (le trattative continuano). Si lavorerà tra acquisti e cessioni con un occhio al bilancio. "Se mettessi il cappello da tifoso faremmo un contratto immediatamente, se metto quello da dirigente dobbiamo essere un attimino più attenti, ma in entrambi i ruoli c'è la volontà di arrivare ad una conclusione positiva perché merita una riconferma e spero ci siano tutti i presupposti per definire questa negoziazione che va avanti da diversi mesi”, ha dichiarato Beppe Marotta a Sky Sport in un'intervista realizzata prima del summit tra le parti di ieri pomeriggio.

Inter, pressing su Dybala: contratto da 7 milioni

Nel frattempo ieri al Meazza ha giocato a San Siro il futuro interista André Onana, camerunese, connazionale di Samuel Eto'o (organizzatore dell'Integration Heroes Match che ha richiamato tante vecchie glorie alla Scala del calcio). “Per me è uno dei tre migliori portieri del mondo, se non il migliore – ha detto Eto'o su Onana nelle interviste pre-partita -. Ho avuto la fortuna di averlo nel Camerun da presidente della Federazione, spero che possa dare tanto all'Inter e soprattutto alla nazionale. Con il calcio moderno, serve un portiere che faccia lanci da 50-60 metri, è un giocatore in più”. Eto'o ha parlato anche della stagione dei nerazzurri. “Sono comunque felice perché l'Inter ha dato tutto, ma ci sono altre squadre. Ora deve pensare all'anno prossimo, sperando che possa tornare a lottare per il titolo”.

Presente al match benefico Paulo Dybala. L'argentino, in scadenza di contratto con la Juventus, ha abbracciato calorosamente il vice-presidente nerazzurro Javier Zanetti prima dell'incontro. Un abbraccio simile si era visto il giorno prima sul prato del Meazza tra l'ex capitano interista e Andrea Ranocchia, che quest'anno ha disputato l'ultima stagione all'Inter. “Andrea, in questi anni sei stato un vero simbolo di interismo. In campo e fuori – ha scritto Zanetti su Instagram - Una parola buona per tutti, la capacità di essere sempre pronto, tanti momenti indelebili. L’Inter sarà sempre casa tua, con l’affetto e il rispetto degli interisti. Grazie”.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?