Luciano Spalletti
Luciano Spalletti

Milano, 7 settembre 2018 - Una vittoria prima della sosta, per l’Inter era quasi un obbligo; ma di risposte sul campo, quando il calendario si farà fitto e complicato, dovrà darne ancora di più. La squadra di Luciano Spalletti dal 15 settembre al 29 dicembre, giocherà undici gare in trasferta e undici casalinghe e per gestirle al meglio sarà fondamentale impiegare al meglio le risorse e fare un proficuo turnover. Primo appuntamento fissato a sabato 15 contro il Parma, a soli tre giorni dal ritorno dei nerazzurri in Champions League, contro il Tottenham a San Siro (la vendita dei biglietti sta correndo verso le settantamila presenze).

I precedenti con gli Spurs rimandano a due doppie sfide a modo loro memorabili: una nella fase a gruppi nella stagione 2010/11(4-3 a San Siro con tripletta di Bale, 1-3 a White Hart Lane); l’altra negli ottavi di Europa League del 2012/13 (0-3 a San Siro e 4-1 per l’Inter dopo i supplementari). Dopo l’esordio di Champions, trasferta delicata a Marassi contro la Sampdoria e attenzione alle successive casalinghe contro Fiorentina (25/9) e Cagliari (29/9). Il 3 ottobre i nerazzurri staccheranno il biglietto aereo per Eindhoven (contro il PSV per i nerazzurri c’è un unico, e positivo, precedente nella fase a gironi del 2007/08). Al rientro, trasferta contro la SPAL e di nuovo sosta Nazionali. Si ripartirà dopo la metà di ottobre, con una settimana delicatissima: prima il derby (in casa) il 21/10, poi il Barcellona (in Catalogna) il 24. La sfida con i blaugrana porta con sé i dolci ricordi dell’epica stagione 2009/10, e una curiosità: per Mauro Icardi, cresciuto nella “cantera” del club spagnolo, sarà la prima volta al Camp Nou da avversario.

Il 29 ottobre sarà scontro diretto con la Lazio all’Olimpico e a chiudere la otto giorni di sfide ci sarà Inter - Genoa (3/11). Il ritorno con i Blaugrana (6/11) e l’Atalanta fuori casa (11/11) anticiperanno l’ultima sosta delle Nazionali e una fase particolarmente cruciale e complicata: dopo Inter - Frosinone (24/11), per i nerazzurri arriveranno tre trasferte durissime: Londra (White Hart Lane) il 28/11, Roma, contro i giallorossi, il 2/12; e Torino, allo Juventus Stadium il 7/12. L’Inter avrà la possibilità di concedersi qualche regalo di Natale -avversarie permettendo- tra le gare con PSV, Udinese e Chievo, prima del boxing day del 26/12 contro il Napoli al San Paolo. E se a fine anno, dopo l’Empoli (29/12) ci saranno i botti, il campo l’avrà già detto.