Il ministro Beatrice Lorenzin
Il ministro Beatrice Lorenzin

Milano, 28 ottobre 2015 - "Io non ho nessun problema a mangiare una bistecca, che tra l'altro mangio molto frequentemente da quando sono in gravidanza, e a farlo anche in pubblico". Così il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, a margine del convegno su alimentazione e nutrizione organizzato a Expo e, soprattutto, riferendosi ai timori sollevati da uno studio dell'Oms secondo il quale di consumo di carni rosse e lavorate provocherebbe il cancro. "Non c'è niente di cui dobbiamo avere timore - ha detto il ministro - attualmente abbiamo nella nostra cultura una corretta e sana alimentazione che bilancia tutti i nutrienti, e la nostra carne è estremamente controllata in tutta la fase di lavorazione, dalla produzione a quello che mangia l'animale, fino al momento della macellazione. Direi - ha concluso - che invece dovremmo continuare a proporre la nostra dieta mediterranea come patrimonio dell'umanità". 

Sulla vicenda è intervenuta anche l'Associazione "Amici della chianina", in occasione di un evento a Milano organizzato dai sette comuni della Val di Chiana: "Per quanto ci riguarda - dice il presidente Giovanni Corti - il nostro è un prodotto che viene certificato dall'Igp Vitellone Bianco dell'Appennino Centrale, con una totale tracciabilità ed una tradizione di genuinità che garantisce il consumatore. Anche per questo non ci sentiamo toccati da questa tesi dell'Oms che peraltro riguarda per lo più le carni lavorate".