Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Creatività e innovazione, il Politecnico protagonista del padiglione italiano a Expo Dubai

Siglato un protocollo d'intesa con il commissario generale di sezione per l'Italia per Expo 2020

Ultimo aggiornamento il 31 maggio 2018 alle 14:32
Il rettore del Politecnico, Ferruccio Resta

Milano, 31 maggio 2018 - Il Politecnico di Milano sarà protagonista del padiglione italiano alla prossima Esposizione universale del 2020 in programma a Dubai. In mattinata, nell'aula magna di piazza Leonardo Da Vinci, è stato siglato un protocollo d'intesa tra il rettore del Politecnico Ferruccio Resta e il commissario generale di sezione per l'Italia per Expo 2020, Paolo Glisenti, in base al quale l'ateneo milanese metterà a disposizione le proprie competenze nei settori della creatività e dell'innovazione, forte della sua esperienza come coordinatore di network di ricerche e dei legami forti con il sistema industriale italiano.

In particolare, il Politecnico si occuperà di promuovere la comunicazione in ambito nazionale e internazionale della partecipazione dell'Italia a Expo 2020 Dubai, di individuare una serie di progetti italiani innovativi e best practies da mostrare in occasione dell'evento, in particolare nelle aree del design, dell'aerospazio, dell'information technolgy e delle Smart Cities, oltre a promuovere il coinvolgimento del mondo accademico con realtà imprenditoriali italiane sui temi della partecipazione italiana all'esposizione.  "Expo è stato uno dei momenti che hanno segnato la crescita della città e del Politecnico negli ultimi anni. E' stato un evento che ha fatto parlare di Milano e dell'Italia nel mondo e ha contribuito a creare una serie di sinergie che ancora oggi sono importanti - ha commentato il rettore del Politecnico, Ferruccio Resta -. E' per questo motivo che vogliamo ridisegnare quel filo rosso che ancora ci lega alla manifestazione del 2015 e farci carico di quell'eredita' mettendola a disposizione dell'Esposizione di Dubai del 2020. Lo facciamo mettendo in gioco le nostre competenze in settori chiave come il design, l'information technology e con i nostri laboratori e le nostre startup. Il tutto nel segno di quella capacita' di combinare creatività e progettualità che ci contraddistingue. Punti di partenza per immaginare il nuovo Palazzo Italia".

"Mancano 872 giorni all'apertura di Expo 2020, sembra tanto ma non lo è - ha commentato il commissario generale per Expo Dubai, Paolo Glisenti -. Dobbiamo iniziare a trasferire le competenze e creare una piattaforma e questo accordo con il Politecnico va proprio in questa direzione. Quello dell'Italia a Dubai non sara' un Padiglione, ma un Innovation Hub". Il primo evento che vedra' il Politecnico impegnato a favore di Expo Dubai, sarà una Design
Competition
promossa in collaborazione con Regione Lombardia e la Camera di commercio di Milano. Si tratta di una competizione internazionale, realizzata in collaborazione con l'Università di Sharjah negli Emirati, che permetterà a 20 giovani designer di veder realizzato ed esposto a Dubaio il proprio progetto innovativo sul tema "Connecting Spaces".

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.