Quotidiano Nazionale logo
6 dic 2021

Mia-Platform, fatturato da record: l'azienda cresce e pensa in grande

La tech company milanese apre una sede a Londra e vuole investire su iniziative green

barbara calderola
Economia
Federico Soncini Sessa è l’amministratore delegato di Mia-Platform
Federico Soncini Sessa, amministratore delegato di Mia-Platform

Mia-Platform taglia il traguardo dei 10 milioni di euro di fatturato. Specialista della rivoluzione digitale, espressione tanto usata quanto spesso misteriosa, l’azienda lombarda, controllata al 100% da capitale italiano, sostiene l’espansione nel campo del web delle realtà tradizionali portandole nella nuova era del commercio telematico. Gli angeli della svolta informatica chiudono un 2021 da record. La società nasce nel 2016 ed è diventata protagonista del mercato delle soluzioni tecnologiche di piattaforme "end-to-end in cloud". Tradotto, significa offrire alle aziende un sistema di transazioni digitali chiavi in mano, dall’ordine alla consegna, che si appoggia a una soluzione che non ha bisogno di grandi computer da installare in ufficio, ma viaggia su reti condivise, la cosiddetta "nuvola". Un’organizzazione con cui la realtà tecnologica diventa un modello, al punto da espandere il giro d’affari del 54% in un anno,di crescere fino a 130 dipendenti (+75% rispetto al 2020) e venire inserita fra le prime 70 realtà europee a più rapida crescita nell’indice Ft1000.

L’azienda meneghina si è così guadagnata un posto al sole nell’affollata City finanziaria di Londra, dove è aperto un nuovo ufficio che affianca la sede di via Imbonati a Milano. "Questo è soltanto il punto di partenza per accelerare la diffusione della nostra piattaforma su scala globale", spiega Federico Soncini Sessa, amministratore delegato di Mia-Platform. "Con l’apertura a Londra – prosegue il manager – ci poniamo l’obiettivo di assistere le grandi imprese del Regno Unito nel percorso di trasformazione in rete – Fino ad oggi abbiamo ricevuto ottimi riscontri nella finanza, ma ci sono margini importanti anche in altri business". Intanto, il marchio, che punta anche alle iniziative ecologiche con il recupero di vecchi computer, o la riforestazione del Parco Nord Milano, finisce anche in cima alla classifica di "Great place to Work" per il clima aziendale. Si piazza seconda dietro Bending Spoons e prima di Casavo Management. Tre realtà digitali, tre realtà milanesi.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?