Sfera Ebbasta e Malika Ayane (Alive)
Sfera Ebbasta e Malika Ayane (Alive)

Milano, 8 novembre 2019 - Temutissima doppia eliminazione a X Factor. Fuori alla prima manche (tutti contro tutti con i cavalli di battaglia) Marco Saltari, mentre il secondo round ha visto l'eliminazione di Lorenzo Rinaldi. A conti fatti Malika Ayane resta con il solo Davide Rossi ad affrontare il resto del programma. Se la giudice milanese non sorride, non si può dire che vada benissimo per la squadra delle Under Donne di Sfera Ebbasta, che salva la sua Giordana Petralia solo in extremis nello scontro finale (evitato il "tilt" che avrebbe lasciato il verdetto al pubblico da casa). Samuel e Mara Maionchi avevano del resto apprezzato l'esibizione della 16enne sulle note di Blillie Eilish, decidendo quindi deciso di premiare il suo percorso di crescita. Di parere diverso - ovviamente - Malika Ayane, secondo la quale Lorenzo era appena sbocciato. 

Proprio l'esibizione di Lorenzo Rinaldi (poi eliminato al termine seconda manche) è stata al centro di un piccato scambio di battute tra i due giudici milanesi. Nella scorsa puntata il rapper di Cinisello a capo delle Under Donne aveva spiegato di aver trovato l'esibizione del ragazzo un po' "tetra". Nell'ultima puntata Lorenzo si è quindi presentato in una nuova veste su una canzone dei Ramones ("Baby I love you") ma per Sfera la scelta del brano è stata nuovamente poco adatta, gli sarebbe piaciuto vederlo in una canzone più recente. Un'opinione che ha infastidito la giudice degli Under Uomini per la quale le critiche di Sfera sarebbero frutto di una presa di posizione "strategica": "Strano che dici così - ha detto al collega - visto che questo passo lo passano almeno cinquanta volte al giorno in radio". 

Dopo alla terza puntata di Live l'assetto delle squadre è questo. Nella squadra di Mara Maionchi degli Over Eugenio Campagna e Nicola Cavallaro; a numero pieno anche Samuel con i Gruppi Booda, Sierra e Seawards; Malika Ayane prosegue il suo percorso il solo Davide Rossi. Per Sfera Ebbasta e le Under donne restano Giordana Petralia e Sofia Tornambene.