Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
19 gen 2022

Volontari uccisi dal tir: 2 anni e 3 mesi al camionista

Ha patteggiato il conducente che ha provocato la morte di Federico Tonin di Arconate e il ferimento di Alessandro Porta di Busto Garolfo

19 gen 2022
paolo mattelli
Cronaca
Elisabetta Barbieri di Rho L’altra vittima lombarda dell’incidente dello scorso febbraio
Elisabetta Barbieri di Rho L’altra vittima lombarda dell’incidente dello scorso febbraio
Elisabetta Barbieri di Rho L’altra vittima lombarda dell’incidente dello scorso febbraio
Elisabetta Barbieri di Rho L’altra vittima lombarda dell’incidente dello scorso febbraio
Elisabetta Barbieri di Rho L’altra vittima lombarda dell’incidente dello scorso febbraio
Elisabetta Barbieri di Rho L’altra vittima lombarda dell’incidente dello scorso febbraio

di Paolo Mattelli Due anni e tre mesi di carcere è la pena patteggiata al Tribunale di Pesaro da Sebastien Titta di Recale (Lecce) che alla guida di un tir causò la morte di Federico Tonin, 46 anni di Arconate e di Elisabetta Barbieri, 62 anni, di Rho oltre al ferimento del loro amico Alessandro Porta, 48 anni, di Busto Garolfo, lo scorso 7 febbraio. Teatro del tragico incidente l’autostrada A14 nel tratto tra Pesaro e Cattolica all’altezza del comune di Gradara. Alle prime luci dell’alba Elisabetta, Federico e Alessandro stavano tornando a casa da San Severo nel foggiano dopo aver prelevato alcuni cuccioli per consegnarli alle loro nuove famiglie adottive. Erano infatti attivisti di una staffetta animalista che si occupa di dare a cani e gatti una seconda vita a casa di famiglie accoglienti del nord. Lungo l’autostrada davanti a loro un tir guidato da Sebastien Titta, 24 anni, che poco più avanti, a causa di un colpo di sonno, perde il controllo e termina la sua folle corsa di traverso sulla carreggiata. Sono le 4.55 quando, complice l’oscurità, il Ducato guidato da Federico Tonin che non riesce a frenare per tempo, piomba sull’autoarticolato causano uno schianto tremendo. Tra le lamiere accartocciate rimangono intrappolati il conducente del Ducato ed Elisabetta Barbieri mentre Alessandro Porta riesce con un calcio a farsi strada tra i rottami. Ferito gravemente anche l’altro passeggero dell’autocarro che a causa dell’urto sul muro di separazione della carreggiata è stato sbalzato fuori dall’abitacolo. All’arrivo i soccorritori hanno potuto fare ben poco per salvare la vita dei due attivisti lombardi, Elisabetta e Federico sono morti sul colpo a causa dei politraumi riportati mentre Alessandro riesce a cavarsela con una prognosi di 60 giorni. L’autista aveva ammesso che a causare la perdita di controllo del pesante autocarro sarebbe stato ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?