Quotidiano Nazionale logo
15 apr 2022

Covid, Pio Albergo Trivulzio verso la normalità: visite più lunghe e 7 giorni su 7

In programma anche iniziativa di volontariato sociale con studenti delle superiori e universitari per non lasciare soli gli ospiti

Il Pio Albergo Trivulzio. Sotto il procuratore aggiunto Tiziana Siciliano
Il Pio Albergo Trivulzio

Milano, 15 aprile 2022 - Dopo la tempesta Covid e la progressiva riapertura alle visite degli ospiti, nuovo step verso la normalità al Pio Albergo Trivulzio, il polo geriatrico più grande d'Italia e storica istituzione milanese. Sono infatti operative le nuove modalità per le visite agli ospiti. Raccogliendo anche le richieste dei familiari, i vertici del Pat hanno deciso un significativo aumento delle possibilità d'incontro. Le visite ora sono possibili 7 giorni su 7, dal lunedì alla domenica tra le 9.30 e le 17.30, mentre in precedenza erano possibili 5 giorni su 7 e solo al mattino. Raddoppia la durata delle stesse, passando da 20 a 45 minuti, prenotabili secondo le consuete modalità (online, telefonica, mail).

Questo ampliamento delle disponibilità, per il quale il Pat ha raddoppiato il numero del personale dedicato - spiegano dai vertici del Pat - non andrà a ridurre le necessarie misure a tutela della salute. Ogni visitatore dovrà infatti presentarsi munito di green pass rafforzato e, controllata la temperatura, sarà sottoposto a un tampone rapido (durata 48 ore).

Il Pat ha deciso anche di inviare un questionario per la rilevazione delle effettive esigenze collegate alla programmazione delle visite. Dai primi risultati è emersa l'indicazione del weekend quale momento ideale e la nuova organizzazione va incontro a queste esigenze. Dall'analisi dei dati - periodo tra l'1 luglio 2021 e il 20 marzo 2022 (escluso il periodo tra il 13 dicembre 2021 e il 7 febbraio 2022 nel quale, causa Covid, le visite sono state sospese) emerge che sono state complessivamente 4.598 le visite agli ospiti nelle varie strutture (Bezzi, Fornari, Principessa Jolanda e Frisia), 144 invece il calcolo del numero medio di visite settimanali e 25 il dato giornaliero. L'analisi della piattaforma di prenotazione consente anche di conoscere il dato del numero delle visite per singolo paziente ed emerge che 406 pazienti su 556 hanno ricevuto un massimo di 9 visite complessive tra luglio 2021 e marzo 2022 o 115 pazienti hanno ricevuto tra le 10 e le 29 visite. Fino ad un paziente che ha ricevuto tra le 110 e le 119 visite nel periodo considerato. 

Si registra un buon numero di ospiti che ricevono diverse visite a intervalli regolari, ma al contrario ve ne sono alcuni che ricevono un numero assai ridotto di visite (o non le ricevono affatto) o le riceve con frequenze decisamente basse. Per far fronte a questo delicato tema, i vertici del Pat stanno lavorando, anche coinvolgendo le istituzioni cittadine, ad un progetto da proporre a ragazze e ragazzi di scuole superiori e università milanesi per un volontariato sociale utile a combattere la solitudine di alcuni ospiti. Questo progetto andrebbe a rafforzare l'attuale presenza di volontari che hanno recentemente ripreso l'attività in istituto dopo la fase acuta della pandemia.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?