Soccorsi (foto di repertorio)
Soccorsi (foto di repertorio)

Milano, 26 ottobre 2017 - Una storia ancora tutta da chiarire. Una vicenda dai contorni poco definiti al momento. Stiamo alla cronaca dei fatti, allora. La vicenda, secondo quanto abbiamo potuto ricostruire, ha come protagonisti un 60enne facoltoso imprenditore di Dubai in trasferta a Milano, e una 34enne di origine marocchina. I due passano la serata di lunedì insieme, stando a quanto risulta. Poi rientrano nell’albergo in cui soggiorna l’uomo, il lussuosissimo Mandarin Hotel (completamente estraneo ai fatti), a due passi da via Montenapoleone, pieno Quadrilatero della Moda.

A quel punto, succede qualcosa nella stanza d’albergo. Qualcosa di drammatico, nella versione della 34enne. Sequenza successiva: chiamata al 112 e richiesta di aiuto da parte della nordafricana. L'ambulanza del 118 arriva sul posto all’1.09 per soccorrere una donna che sostiene di aver subìto una violenza sessuale; e in effetti la presunta vittima viene accompagnata alla clinica Mangiagalli per gli esami al centro specializzato Soccorso violenza sessuale. Al civico 9 di via Andegari vengono inviati anche gli agenti della polizia per cercare di ricostruire l’accaduto ed accertare le eventuali responsabilità dell’uomo finito sotto accusa. Dal canto suo, la marocchina avrebbe dichiarato di essere stata aggredita dal 60enne dopo essersi rifiutata di avere con lui un rapporto sessuale. Visto che i due non sono degli sconosciuti e che hanno anche trascorso la serata insieme, c’è da capire cos’abbia portato al presunto stupro: è possibile che la donna abbia respinto l’uomo e che questo abbia abusato di lei; o piuttosto, l’ipotesi che pare più probabile alla luce dei primi approfondimenti, che i due non si siano accordati sul prezzo di una determinata prestazione sessuale da parte della 34enne, e che a quel punto l’uomo l’abbia costretta con la forza a subire il rapporto contro la sua volontà.

Saranno ora le indagini della polizia a chiarire cosa sia davvero successo nella notte tra lunedì e martedì in una stanza d’albergo in pienissimo centro città. Una stanza che ospitava un imprenditore in grande ascesa negli Emirati Arabi: la sua azienda, specializzata nell’ideazione e produzione di prodotti per il corpo, rifornisce sia alberghi che ospedali e cliniche private.