Quotidiano Nazionale logo
14 mag 2022

Una piattaforma per far ripartire la nostra Milano

ruben razzante *
Cronaca
L'avvocato Ferraro
L'avvocato Ferraro
Carmelo Ferraro, presidente di Piattaforma Milano

Il vizio tipicamente italiano di utilizzare la società civile esclusivamente come serbatoio elettorale della politica a volte, per fortuna, vive delle eccezioni. A Milano si è votato da pochi mesi, quindi chi organizza iniziative sul territorio lo fa perché ci crede e intende contribuire alla crescita della sua città, senza tuttavia escludere un impegno nelle istituzioni. Piattaforma Milano è un’associazione che negli ultimi anni ha creato relazioni, sviluppato progettualità, formulato proposte e generato opinione nel mondo moderato e liberal milanese con numerose iniziative eanche con diversi rappresentanti istituzionali e dell’associazionismo della città.

Nei giorni scorsi ha deciso di rilanciarsi, dando vita alla Nuova Piattaforma Milano, con l’inserimento di energie fresche, portatrici di esperienza e innovazione, chiamate a elaborare proposte concrete per migliorare servizi e qualità della vita in una città assai provata dalla pandemia, ma ora speranzosa di ripartire con slancio e operosità. A tirare le fila del progetto il presidente, Carmelo Ferraro, che è riuscito a coagulare sensibilità originali e provenienti da diversi mondi professionali e culturali.

“La Nuova Piattaforma Milano - chiarisce Ferraro - è nata simbolicamente il 9 maggio, giorno della Festa dell’Europa e della memoria delle vittime del terrorismo. È una fase della storia di Milano che incrocia i valori europeisti e quelli della memoria della nostra storia democratica e delle vittime di chi ha tentato di metterla in discussione. La nuova Piattaforma Milano, che potremmo chiamare 22.0, è l’Hub delle idee e dei progetti per la Milano della ripartenza in un incrocio straordinario tra crisi terribili e le opportunità incredibili per una città ancora più forte e solidale”.

Nuova Piattaforma Milano ha anche un nuovo direttivo, che intende accompagnare la città fuori dalla crisi economica e sociale e costruire percorsi e idee che rendano Milano, e la Città Metropolitana, una risorsa per tutti i cittadini.

* Docente Diritto dell’Informazione Università Cattolica Milano 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?