Quotidiano Nazionale logo
18 set 2020

Un dinosauro ai Giardini Montanelli

Il modello grande otto metri sarà collocato davanti al Museo di Storia Naturale entro il prossimo marzo

massimiliano mingoia
Cronaca
Una riproduzione del “Saltriovenator zanellai”, ribattezzato dopo il ritrovamento nel 1996 il «dinosauro lombardo»
Una riproduzione del “Saltriovenator zanellai”, ribattezzato dopo il ritrovamento nel 1996 il «dinosauro lombardo»
Una riproduzione del “Saltriovenator zanellai”, ribattezzato dopo il ritrovamento nel 1996 il «dinosauro lombardo»

di Massimiliano Mingoia Il precedente risale al 2015, l’anno dell’Expo. La testa di uno spinosauro a grandezza naturale venne collocata a Palazzo Dugnani, all’interno dei Giardini Montanelli di via Palestro, riscuotendo un grande apprezzamento, soprattutto da parte dei bambini. Cinque anni fa si trattava di una mostra temporanea, ora la riproduzione di un dinosauro a grandezza naturale, circa otto metri, lascerà una traccia permanente nei Giardini Montanelli, stavolta davanti alla facciata dello storico Museo di Storia Naturale. Sì, perché il Comune ha deciso di investire 148 mila euro del lascito testamentario del Legato Rocchetti per la realizzazione di questa installazione che trasformerà una delle aree verdi più conosciute della città in una sorta di Jurassic Park meneghino, per citare il film campione d’incassi firmato dal registra Steven Spielberg nel 1993. Un anno fa l’amministrazione comunale ha lanciato una gara per individuare un’azienda pronta a realizzare il maxi-dinosauro. Negli uffici di Palazzo Marino è arrivata un’unica offerta, quella dell’impresa GeoModel di Mauro Scaggiante, offerta di 121.985,95 euro (con un ribasso dello 0.01% rispetto alla base d’asta fissata dal Comune 121.998,15 euro) ritenuta congrua dai tecnici comunali. Sarà la GeoModel, dunque a realizzare il dinosauro entro il marzo 2021 "con materiali resistenti alle intemperie". Al di là del precedente del 2015, il via libera all’allestimento “giurassico’’ ha una storia lunga 14 anni e da essa deriva il nome scientifico del dinosauro in salsa milanese: Saltriovenator zanellai. In una determina comunale che dà il via libera all’operazione, infatti, si legge che "nel 1996 in una cava di Saltrio (Varese) venne alla luce un reperto fossile, la cui eccezionalità si è capita solo di recente. Si tratta infatti di una specie nuova per la scienza, il primo e ancora unico dinosauro lombardo, nonché il più grande dinosauro carnivoro mai rinvenuto in territorio italiano. Ed è anche ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?