Turista picchiatore, ecco dove ha aggredito
Turista picchiatore, ecco dove ha aggredito

Milano, 28 luglio 2016 - Forse si muove coi mezzi pubblici, finora ha colpito vicino a stazioni del metrò o a ridosso della circonvallazione battendo la città da una parte all’altra come una mosca impazzita. Un tragitto a caso? Mistero. Tutto da scoprire, così come l’identità dell’aggressore soprannominato “il turista picchiatore”, un ragazzo che prende a pugni ignari passanti - giovani e tutti maschi - dopo averli avvicinati chiedendo informazioni in inglese. Finora sono dieci i casi rilevati dalla polizia e tre dai carabinieri nell’arco di tre settimane. Ma almeno altre tre segnalazioni sono comparse sui Social network. Ed è caccia all’uomo. L’aggressore viene descritto come un giovane sui 20,25 anni, di carnagione chiara e dai capelli biondo-castani, forse dell’Europa dell’est, alto circa 1,75 e longilineo, dall’aspetto «un po’ trasandato». Perché colpisce? Un’ipotesi è che sia un patito del “Knockout game”, un folle gioco importato dall’America che consiste nel prendere a pugni in faccia i passanti senza motivo. Il primo episodio risale al 6 luglio: alle 22.30 un giovane ha ricevuto 4 pugni in piazza Repubblica, da un ragazzo che gli aveva chiesto indicazioni in inglese e che dopo averlo colpito è scappato verso Porta Venezia.

 

 

 

Il 9, un altro è stato avvicinato in via Prina, zona corso Sempione, alle 16.30: «Dov’è il Castello?», si è sentito chiedere, in inglese, da un giovane che l’ha preso a calci facendolo cadere. Il 10, un 37enne è stato aggredito alle 21.40 in via San Gregorio angolo Tenca. Il giorno dopo è toccato a un coetaneo, agganciato alle 15.30 in via Oldofredi angolo viale Sauro. Dopo il pestaggio è stato accompagnato al Niguarda: trauma cranico, prognosi di 3 giorni. Il “turista picchiatore” ha colpito poi il 16, in piazza Argentina alle 17.40 e il 18 in piazzale Lodi alle 8.35. Il 22 c’è stato il bis: alle 13.55, pugni in via Sardegna ai danni di un italiano di 26 anni, accompagnato in verde al Policlinico, e alle 20.10 altre botte in via Monte San Genesio angolo Imbonati. Il 23, altro doppio pestaggio: alle 18 in via Don Giovanni Verità e, alle 22, in piazza Buozzi-corso Lodi. Mentre lunedì il “picchiatore” se l’è presa con un ventenne incrociato in via Porpora angolo viale Lombardia alle 12 (portato alla Clinica Città Studi). Martedì, Far west in largo Cairoli alle 17.15: picchiato un 27enne. E ieri in corso Lodi un altro 27enne è stato colpito alle 13.15. Si è sbracciato alla vista di una volante ma l’aggressore era già fuggito verso via Tagliamento.