Massimo, truffato dalla finta fidanzata
Massimo, truffato dalla finta fidanzata

Una truffa nella truffa. Non è stato solo Roberto Cazzaniga, pallavolista milanese dal passato in Nazionale e dal presente a Gioia del Colle in serie A2, a credere di essere fidanzato con una donna che poi si è scoperto essere frutto della fantasia di una mente senza dubbio disturbata e criminale. La finta Alessandra Ambrosio - già, perché la donna in questione utilizzava foto della supermodella angelo di Victoria's Secret sui social network - aveva ricevuto ben 700mila euro e un'Alfa Mito. Dietro questo raggiro c'erano una sedicente amica di Cazzaniga, il di lei fidanzato e Valeria Satta. Quest'ultima era la "voce" di Maya, la modella con la quale il pallavolista parlava al telefono. Un raggiro da 700mila euro e oltre. Ma dove sono finiti questi soldi? Tutti nelle tasche di Valeria Satta e soci? In realtà no, stando a quanto ha spiegato il programma tv Le Iene.

Al quale si è rivolto anche un altro uomo, un 25enne barese di nome Massimo, che sostiene di aver riconosciuto la voce di Valeria Satta. Massimo ha raccontato di non essere caduto nella rete della modella Maya, bensì della modella e attrice americana Chloe Madison. Tutto finto anche in questo caso, visto che la voce sarebbe stata quella di Valeria Satta. Voce, perché anche Massimo come Roberto Cazzaniga non ha mai incontrato la "fidanzata". La quale però, ha differenza dell'affaire Cazzaniga, non riceveva denaro da Massimo. Ma glielo regalava. Oltre 100mila euro di regali, denaro e addirittura un'auto nell'ultimo anno. Il pallavolista ci è arrivato dopo 13 anni, Massimo invece ha impiegato poco più di un anno per capire che qualcosa non andava e a quel punto ha deciso di interrompere la relazione. La donna, però, non ha desistito e, anzi, ha iniziato a fargli sorprese anche particolarmente imbarazzanti come un furgone vela con un messaggio per lui in giro per le strade del paese in cui il giovane abita. Tutto, molto probabilmente, a spese dell'ignaro Cazzaniga. Rimane a questo punto un interrogativo da chiarire: perché la donna si sia comportata in questo modo?