Truffa dei diamanti
Truffa dei diamanti

Milano, 2 ottobre 2019 - E' stato notificato stamattina dal nucleo reati economico finanziari della guardia di finanza di Milano l'avviso di chiusura indagini nell'ambito dell'inchiesta "Crazy Diamond", riguardante una truffa con diamanti proposti come investimento, che vide tra le 'vittime' anche Vasco Rossi e Federica Panicucci.

Sono 87 le persone fisiche che risultano indagate e 7 le persone giuridiche di cui 5 banche. Le accuse sono di truffa aggravata, auto riciclaggio con omessa sorveglianza e corruzione tra privati; a latere vengono contestati anche reati amministrativi. A proporre a Vasco Rossi, solo una delle tante vittime vip della truffa dei diamanti, l'acquisto delle pietre preziose sarebbe stato Banco Bpm. Al momento del sequestro emerse anche che la società Intermarket Diamond Business spa (IDB) che vendeva i diamanti avrebbe fatto "una serie di regali ai vertici del Banco Bpm e di Unicredit", nonostante "negli accordi si prevedesse espressamente" che nessun dipendente della banca potesse riceverli. 

Dalle 42 pagine dell'avviso conclusione indagini firmato dal pm di Milano Grazia Colacicco, emerge che le persone truffate sono oltre 300 e i profitti illeciti raggiungono un ammontare di quasi 500 milioni di euro.