Quotidiano Nazionale logo
18 gen 2022

Tra anziani con l’artrite e mummie bambine

L’ultima scoperta della Statale ad Assuan: una tomba con una trentina di corpi, passati ai raggi X. Nuovi indizi sulle malattie del tempo

simona ballatore
Cronaca

di Simona Ballatore Due anni fa avevano portato alla luce una necropoli immensa, utilizzata per dieci secoli. La missione italo-egiziana continua, coordinata da Patrizia Piacentini, docente di Egittologia e Archeologia egiziana alla Statale di Milano, e da Abdelmanaem Said, direttore generale delle Antichità di Assuan e della Nubia. E continuano le sorprese, riemerse e passate ai raggi X. L’ultima scoperta, sempre ad Assuan, riguarda una tomba di famiglia molto grande, e finora sconosciuta: era nascosta da una struttura rettangolare che porta le tracce di un misterioso incendio. Una sorta di enorme discarica con ossa di montone, frammenti di ceramica, tavole di offerte e lastre inscritte in geroglifici ricopriva la parete est della struttura, la prima - di questo tipo - rinvenuta nella necropoli dell’Aga Khan. Da maggio gli archeologi milanesi ed egiziani lavoravano fianco a fianco su quel fazzoletto di terra dorata, sulla sponda occidentale di Assuan, dove si trovano altre 300 tombe databili dal VI secolo a.C. al IV secolo d.C. L’ultima scoperta è stata battezzata “AGH032“: risale al periodo Greco-Romano e - nonostante sia stata depredata in antichità - custodisce una trentina di mummie, alcune in perfetto stato di conservazione. In altri casi i ladri hanno lasciato il segno (e pure il coltello), rovistando e tagliuzzando il prezioso cartonnage, una sorta di cartapesta decorata che avvolgeva le mummie. Sono state analizzate, per ricostruirne la biografia, per aggiungere nuovi tasselli alla storia, indagando le malattie del tempo, i traumi, le cause della morte di bimbi, padri, madri, spesso seppelliti l’uno accanto all’altro. "Ci sono corpi di anziani - come dimostra l’artrosi visibile - donne o bambini piccoli. C’è pure un neonato", spiegano dalla missione che ha esplorato la tomba: una scala conduce a una sala centrale, sulla quale si affacciano quattro camere funerarie, scavate in profondità nella roccia. Nella prima, di fronte ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?