Quotidiano Nazionale logo
21 mar 2022

Torce, power bank e sacchi a pelo: quintali di solidarietà dalle scuole

Istituti pubblici e paritari si sono mossi coralmente. Il primo maxi-carico. consegnato in via Quarenghi

La consegna dei primi otto quintali di merce nel punto raccolta del consolato
La consegna dei primi otto quintali di merce nel punto raccolta del consolato
La consegna dei primi otto quintali di merce nel punto raccolta del consolato

"Studiare con l’Ucraina": è il nome del progetto di solidarietà e del gruppo nato dall’alleanza di tutte le scuole - pubbliche e paritarie - di Paderno Dugnano. Insieme hanno dato vita a una prima raccolta di generi di prima necessità: quasi otto quintali di solidarietà, tra power bank, torce, sacchi a pelo, medicinali, prodotti per l’igiene personale e pannolini, raccolti in una settimana e già consegnati al punto di stoccaggio del Consolato Generale Ucraino di Milano, in via Quarenghi. "Le famiglie hanno risposto con una generosità incredibile – sottolineano i presidenti dei consigli d’istituto, anima dell’iniziativa –. La Mi.Va.Co di Saronno, che ringraziamo insieme alle famiglie, ci ha aiutato gratuitamente dal punto di vista logistico a consegnare il tutto".

"Questa prima raccolta vuole essere sigillo della fratellanza tra la comunità scolastica di Paderno e il popolo ucraino, che sta affrontando atroci sofferenze, nella speranza di udire le soavi voci dei bambini sostituirsi al rumore della guerra", si legge nella lettera consegnata al console. E l’impegno non finisce qui: "Speriamo di poter dare ancora il nostro contributo, magari diventando punto di riferimento per nuove raccolte di generi di prima necessità ma anche per le famiglie ucraine che arriveranno qui", ribadiscono da "Studiare con l’Ucraina".

Si.Ba.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?