Tiramisù
Tiramisù

Milano, 20 marzo 2019 - Dopo il Tiramisù da Guinness dei primati realizzato, sabato 16 marzo, all'interno del CityLife Shopping District di Milano dalla Galbani Santa Lucia, in città e in tutta Italia si celebra la giornata dedicata al dessert più amato dagli italiani. Domani, 21 marzo, sarà infatti il Tiramisù Day. 

Proprio in vista di questa celebrazione, l’Accademia del Tiramisù ha pubblicato alcuni dati davvero interessanti che provano con i fatti che è proprio questo il dolce più apprezzato: nel nostro paese, infatti, le vendite si aggirano intorno ai 4 milioni e 200mila euro a settimana, con un acquisto medio che va dai 6-7 euro del Nord Italia, fino ai 4-6 euro del Centro e del SudLa preferenza degli italiani per questo dolce è ulteriormente dimostrata dai dati diffusi da Just Eat: il tiramisù, infatti, risulta essere il dessert preferito anche per gli ordini a domicilio. Nel 2018 ne sono stati ordinati ben 18mila kg, dei quali 6.600 solo a Roma, città al primo posto della classifica, seguita da Milano con 3mila chili.

E, da una ricerca di Galbani Santa Lucia, risulta che il tiramisù piace a tutte le età e viene scelto soprattutto dalle famiglie del Nord Ovest. Inoltre, sono gli uomini gli chef di casa: la popolazione maschile amante del tiramisù, infatti, tende a prepararlo più di una volta al mese. La ricetta per 1 italiano su 2 viene tramandata in famiglia, solo 1 su 5 si affida a Internet e per 1 su 10 arriva dal passaparola di amici o colleghi. La metà degli intervistati svela di avere un ingrediente segreto che rende unico il dolce, c’è chi lo personalizza con cannella, amaretti o semplici gocce di cioccolato, ma per tutti un mascarpone di qualità è sicuramente l’ingrediente più importante. Il tiramisù viene preparato tutte le volte che se ne ha voglia (53.5%) mentre per il 22.5% è il dolce da portare a casa di amici per fare bella figura o in occasione di compleanni di famiglia per il 21.6%. Se gli uomini dichiarano di preparare il tiramisù per sé stessi o la propria compagna, le donne invece per i figli e per gli amici e i famigliari che lo chiedono. Per il 47% degli intervistati la sua preparazione è un momento di condivisione e svago da trascorrere con i propri cari. Per il 42% il tiramisù è il dolce dei ricordi, fa venire in mente la propria infanzia e giovinezza quando lo si mangiava per i compleanni in famiglia, mentre per il 28% porta alla mente le rimpatriate e le cene conviviali passate tra amici.

La classifica conferma il grande primato del gusto classico, soprattutto se home made. Quindi, savoiardi, mascarpone, caffè, zucchero, uova e cacao amaro in polvere. Secondo posto per il pistacchio e terzo per quello alla Nutella. Emerge però anche il grande amore per l’originale tiramisù al the verde, per quello senza glutine e per il Vegan che rispecchia anche i dati dell’ultimo Osservatorio sul food delivery di Just Eat, che ha attestato il +70% di crescita a domicilio della cucina vegana e vegetariana. Le varianti più golose ordinate su e giù per lo stivale sono però anche quelle bianca, con tiramisù classico e scaglie di cocco, o quella al cioccolato bianco, gustosa e che appaga il palato. 

In occasione di questa festa, a un anno esatto di distanza dall’apertura in via De Amicis 7, Mascherpa, la prima “tiramisuteca” di Milano, resterà aperta 24 ore no stop (dalla mezzanotte di oggi a quella di domani) e, a eccezione delle ore notturne, sarà possibile ricevere il tiramisù direttamente a casa usando il servizio di delivery. Ma non è tutto. Domani, sarà anche il giorno a partire dal quale nella piccola boutique del centro di Milano sarà disponibile anche il delizioso Ice Cream Tiramisù grazie a una
innovativa macchina che consente di creare una morbidissima e squisita crema fredda al mascarpone da gustare con il cono. Una proposta che si sposa perfettamente con il tema del Gelato Day (24 marzo), che quest’anno omaggia appunto il gusto al tiramisù. Infine, per la prima volta dall’apertura, sarà lanciata la tessera Mascherpa Club, una fidelity card con la quale dopo 10 consumazioni il cliente riceverà un delizioso omaggio. Un grande successo, quello di Mascherpa, dietro al quale si cela tutta la forza di una famiglia che ha creduto in un dolce semplice o, per meglio dire, in una ricetta tramandata da generazioni e che la pasticciera Giovanna Anoia, anima del progetto insieme al figlio Giuseppe Loiero, ha condiviso con tutti coloro che non sanno rinunciare a un cucchiaio di tiramisù.