The Voice 2018 (Foto Facebook )
The Voice 2018 (Foto Facebook )

Milano, 22 marzo 2018 - E' questione di ore: l'edizione 2018 di "The Voice of Italy" partirà ufficialmente questa sera, giovedì 22 marzo, alle 21.20, su Rai Due e su Rai HD. In campo tre coach lombardi d'eccezione affiancati dal pugliese doc Al Bano. Sulla poltrona girevole siederanno infatti il rapper J-Ax, la cantante dei Lacuna Coil Cristina Scabbia e il cantante Francesco Renga. J-Ax e Renga non sono al debutto in un talent show: il rapper ha partecipato come coach a due edizioni di "The Voice" e come direttore artistico (al fianco di Nek) ad "Amici", mentre l'ex Timoria ha rivestito il ruolo di giudice, sempre nel programma di Maria De Filippi. Alle prese per la prima volta con i meccanismi televisivi la meneghina Cristina Scabbia, una delle voci del rock internazionale, pronta a una nuova avventura: "Ho sempre pensato che le esperienze più interessanti e talvolta più istruttive si facciano in campi nei quali solitamente non bazzichiamo", ha spiegato in un post su Instagram dove ha anche raccontato di conoscere ed essere amica di lungo corso del coach J-Ax. Ruolo inedito anche per Al Bano, alla sua prima volta nelle vesti di giudice. A "vigilare" su tutto Costantino Della Gherardesca, anche lui milanese (d'adozione), alla guida del programma.

Il programma si suddividerà in otto puntate di cui quattro dedicate alla Blind Auditions, la parte più amata del programma in cui i giudici daranno la schiena al palco e dovranno premere il pulsante solo se sono interessati alla voce. Saranno 100, gli aspiranti concorrenti che, accompagnati da un’orchestra dal vivo, tenteranno di conquistare i quattro coach, ma soltanto 48 di loro, 12 per team, passeranno il turno. Durante le Blind Auditions, per la prima volta in Europa, verrà introdotto il Blocca Coach ossia la possibilità, per ciascun coach, di escludere un altro coach nella scelta di un talento. Dopo ci saranno due puntate dedicate ai Knock Out, una di Battle e una finale live. La novità di quest’anno nella creazione del programma di The Voice è quella che i giudici che non si saranno girati non potranno voltarsi nemmeno a fine esibizione e non potranno dire niente ai ragazzi che non sono stati scelti.

Intanto sui canali social della trasmissione, i fan si mostrano sempre più curiosi per questa edizione ricca di novità. Molti sperano che sia la volta buona per trovare una vera rivelazione della musica. Bruna scrive su Facebook: "Adoro questo programma, ma lo adorerò ancor di più se potrò apprezzare una bellissima voce. La sto aspettando".  Seguita da Cinzia: "Non vedo l'ora di ascoltare le nuove voci che calcheranno il palco". E da Domenico: "Sono contento del ritorno di The Voice sperando che si cerchi il talento".  Poi, ecco i pareri riguardanti i coach. "Io sono con Al Bano, un grande professionista competente e molto dotato", commenta Sandro. Mentre Denise dice: "Se avessi partecipato avrei scelto Al bano perché a me piace. È un grande artista nulla a togliere agli altri". Entusiasmo per il ritorno di J-Ax. "Sei un grande zio!" scrive Marilena. Le fa eco Mariella: "Considero Ax una persona intelligente e sensibile al contrario di quello pensano in tanti, ora è cresciuto è uomo come è giusto che sia". Soddisfazione anche per la scelta di Cristina Scabbia, come si legge dal post di Marianna: "Seguirò il programma per lei, ascolto i Lacuna Coil da quando avevo quindici anni".  E Salvatore aggiunge: "Cristina è famosa in tutto il mondo, è una bellissima persona, bravissima cantante, mi aspetto solo che gli italiani le riconoscano i suoi tanti meriti". E infine, elogi anche per Francesco Renga. "Lui è una persona dolcissima, come ama i suoi fans saprà amare anche i ragazzi avete scelto bene", scrive Stefania. Seguita da Sabrina: "Un coach esigente e attento. I suoi consigli saranno molto preziosi". Non potevano però mancare pareri riguardanti Costantino della Gherardesca. Roberta è convinta che sia la persona giusta per condurre il programma "A me piace il suo modo di fare, e devo dire che nel tempo si è evoluto e costruito una sua identità molto particolare. Ed è anche competente. Sarà un successo".  Ottimista anche Rosaria: "Mi aspetto tante perle da Costa, facci sognare". Come ogni talent che si rispetti, anche The Voice subisce qualche critica, ancora prima che inizi. Ma si sa, è questione di gusti, televisivi ma soprattutto musicali. Non ci resta che aspettare il debutto dell'edizione 2018.