Taxi
Taxi

"Occuparsi di un nuovo sistema di chiamata quando le chiamate semplicemente non ci sono è surreale come preoccuparsi di raddrizzare un quadro mentre crolla la casa". Non si è fatta attendere la reazione delle associazioni di categoria alla mozione, approvata giovedì in Consiglio comunale, che impegna la Giunta a rendere obbligatoria per tutti i conducenti l’adesione al numero unico 027777 e alla relativa app "Milano in Taxi", servizio varato per sostituire le colonnine di chiamata ai posteggi ma mai decollato in questi anni.

"Da quasi tre mesi – si legge nella nota firmata da Tam, Unica Cgil, Satam, Unione Artigiani, Taxiblu 024040 e Radiotaxi 028585 – la categoria ha richiesto segnali di presenza all’amministrazione, ricevendo in cambio soltanto silenzi. Ora che si tratta di tentare una ripartenza, ecco però che si può tornare a parlare di taxi e a farlo con il consueto linguaggio dei diktat e delle imposizioni". E ancora: "Il numero unico non funziona, e in questo momento tutti, utenza e operatori, abbiamo bisogno di soluzioni immediate, non di ulteriori problemi e complicazioni". N.P.