Quotidiano Nazionale logo
16 mar 2022

"Stop al conflitto, tacciano le armi La Ue coordini l’emergenza"

Il sindaco Negri: "Grazie ai tanti gesti di generosità concreta"

Una mozione, votata all’unanimità in Consiglio comunale, per "esprimere rammarico e biasimo per la crescente spirale di violenza causata dalla deliberata invasione russa a danno dell’Ucraina. L’assemblea – si legge nel documento – auspica un ravvedimento delle politiche di tensione e provocazione adottate dalle potenze negli ultimi anni e chiede un rafforzamento coordinato a livello europeo per la gestione dell’emergenza profughi, sostenendo l’immediato riconoscimento dello status di rifugiati agli ucraini in fuga". In pratica, Cesano è pronta a fare la sua parte, anche in considerazione del ruolo di Ente capofila del Piano di zona corsichese che gestisce le politiche sociali in 5 comuni. Il Consiglio, attraverso la mozione, dà mandato al sindaco e alla Giunta di mettersi a disposizione della Prefettura per una collaborazione progettuale anche con il Terzo settore, con l’obiettivo di individuare canali e strutture di accoglienza sul territorio.

"Ringrazio i tanti cesanesi e le associazioni di volontariato - commenta il sindaco Simone Negri - che stanno dimostrando solidarietà concreta al popolo ucraino che soffre. Le notizie dicono che il numero di profughi continuerà ad aumentare. Con la Prefettura e gli altri Comuni del Piano di zona stiamo valutando la modalità più appropriata per sostenere questa emergenza".Francesca Grillo

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?