Ludopadia e usura sono tra i temi principali di consultazione
Ludopadia e usura sono tra i temi principali di consultazione

Milano, 27 aprile 2017 – Nel 2016 si sono rivolte agli sportelli del cittadino 2mila persone per ricevere orientamento legale chiedendo consulto a 300 avvocati volontari. Il tema è stata la prevenzione e il contrasto alla violenza di genere, in particolare all’usura, alle estorsioni e alle ludopatie. Un altro fenomeno divenuto tema di educazione alla legalità è stato il bullismo e il cyberbullismo, sono stati 2.600 gli studenti che hanno partecipato agli incontri per un uso corretto della rete. I dati emergono dal bilancio sociale 2015-2016 dell’Ordine degli avvocati di Milano. Una sessantina di pagine, tra i vari capitoli relativi alle attività e iniziative dei legali.

Numericamente spicca anche il lavoro dello «Sportello patrocinio a spese dello Stato» istituito nel 2002 e gestito dall’Ordine: 120-150 istanze alla settimana in materia di diritto di famiglia, cioè separazioni e divorzi, affido e mantenimento, di diritto del lavoro. Nel bilancio sociale vengono valorizzati anche gli strumenti di risoluzione alternativa delle controversie, tra cui la negoziazione assistita. «Nell’arco del 2016 è stato registrato un significativo incremento dei depositi: si è passati, infatti, da 470 a 845 accordi complessivi (+80%) con prevalenza per quelli in materia di famiglia» con 295 separazioni (+49%) e 374 divorzi (+68%). Infine, va sottolineato che il rendiconto economico relativo all’anno scorso ha chiuso con 6,2 milioni di euro di ricavi derivanti dalle quote di iscrizione, attività, parcelle e altro, 151 mila euro di avanzo e 732 mila euro di netto patrimoniale. Tra i costi sono da evidenziare l’1.2 milioni di euro per il personale esterno messo a disposizione per il funzionamento degli uffici giudiziari di Milano, in particolare delle cancellerie, dove la carenza di organico da anni è cronica.