Quotidiano Nazionale logo
27 mar 2022

Sportello gratuito per contrastare il “mal di vivere“

La pandemia ha peggiorato la situazione dei cittadini "Occuparsi della comunità significa aiutare i più fragili"

Il virus, la paura di ammalarsi, i lutti, lo smart-working, la didattica a distanza, la cassa integrazione, l’incertezza sul futuro. Ansia e stress da pandemia sono in aumento e Vimodrone apre lo sportello psicologico gratuito per contrastare il malessere. Si parte il 6 aprile in fase sperimentale, in via Sant’Anna 24, due specialiste si prenderanno cura di chi attraversa un momento difficile. Corinna Avellis e Martina Palermo sono le dottoresse che hanno ricevuto l’incarico dall’amministrazione. "Occuparsi della comunità significa anche fare fronte alle fragilità e sostenere le persone nei momenti più critici della loro esistenza – dice il sindaco Dario Veneroni –. Mettere a disposizione un servizio come questo è un’ulteriore testimonianza dell’attenzione delle istituzioni ai propri cittadini. La speranza è quella di essere utili a chi soffre e magari non sa come uscirne.

"Mai come in questo momento – aggiunge il vicesindaco Osvalda Zanaboni – sentiamo la necessità di un supporto che sostenga soprattutto chi, in questi due lunghissimi di anni di crisi sanitaria, si è trovato ad affrontare un carico emotivo difficile da gestire. Così abbiamo deciso di affidarci a figure specializzate che possano dare una mano a chi ha bisogno di elaborare il proprio vissuto. Lo sportello è anche uno strumento di prevenzione, soprattutto per i giovani e le nuove generazioni che hanno pagato un prezzo altissimo all’isolamento e al Sars-Cov 2". Per incontrare le psicologhe bisogna fissare un appuntamento telefonando al 3387868771. Bar.Cal.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?