Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
10 giu 2022

Spaccio sotto i ponteggi del bonus 110%

Blitz all’alba al Satellite: smantellata una banda di pusher, sequestrati droga e oltre 50mila euro. "Grazie anche ai cittadini"

10 giu 2022
monica autunno
Cronaca
Il comandante della Polizia locale Mimmo Paolini e la sindaca Ivonne Cosciotti presentano con orgoglio i risultati dell’operazione “110 Satellite“
Il comandante della Polizia locale Mimmo Paolini e la sindaca Ivonne Cosciotti presentano con orgoglio i risultati dell’operazione “110 Satellite“
Il comandante della Polizia locale Mimmo Paolini e la sindaca Ivonne Cosciotti presentano con orgoglio i risultati dell’operazione “110 Satellite“
Il comandante della Polizia locale Mimmo Paolini e la sindaca Ivonne Cosciotti presentano con orgoglio i risultati dell’operazione “110 Satellite“
Il comandante della Polizia locale Mimmo Paolini e la sindaca Ivonne Cosciotti presentano con orgoglio i risultati dell’operazione “110 Satellite“
Il comandante della Polizia locale Mimmo Paolini e la sindaca Ivonne Cosciotti presentano con orgoglio i risultati dell’operazione “110 Satellite“

di Monica Autunno

Il blitz al Satellite all’alba dell’altra mattina, sei arresti, denaro e droga sotto sequestro per oltre 50mila euro, una fiorente piazza di spaccio stroncata. Il nome dell’operazione “110 Satellite“: perché la gang operava "all’ombra" dei ponteggi per le manutenzioni col Bonus del 110%. Indagine e arresti portano la firma della Polizia Locale di Pioltello, all’attività hanno partecipato i colleghi di Brugherio, Centro Martesana, Melzo e Segrate, con l’unità cinofila della Polizia Locale di Rozzano. A carico dei sei fermati, due italiani e quattro nordafricani (cinque in carcere, uno ai domiciliari), l’accusa di spaccio di stupefacenti con le aggravanti di recidiva, concorso e sfruttamento di minori per l’attività criminale. Gli arresti sono scattati a Pioltello, Melzo e Brugherio. I primi controlli sono avvenuti a cielo aperto. Poi gli investigatori si sono trasferiti nelle case dei fermati, e di altre tre persone indagate. Qui sono stati trovati e sequestrati soldi e droga: 15mila euro contanti, 300 grammi di cocaina, 800 di hascisc e un chilo di marijuana oltre a telefoni cellulari e bilancini di precisione.

L’operazione segue un’indagine durata oltre un anno. Era stata avviata, spiega il comandante della Polizia Locale Mimmo Paolini, durante un servizio nel quale era stata individuata un’area di spaccio frequentata da giovani e giovanissimi. Di qui si è partiti. "Questa operazione – così Paolini – ha consentito di individuare non solo i venditori ma anche, a un livello superiore, fornitori e leader del sodalizio criminale". Mesi e mesi di appostamenti, impiego di varchi di lettura targhe e foto-trappole, oltre 20mila ore di intercettazioni telefoniche e un intenso lavoro di ‘intelligence’ sul territorio "cui non è mancato il prezioso sostegno della cittadinanza". Infine, ecco perimetro e rete dell’organizzazione, che spesso usava come corrieri ragazzi e ragazzini. E che aveva iniziato ad utilizzare come "riparo" da occhi indiscreti il dedalo di ponteggi a ridosso delle facciate cantierizzate. "Ci piace pensare – aggiunge Paolini – che lo Stato ha dato il bonus per ‘risanare’ fisicamente spazi urbani. E noi stiamo risanando dal punto di vista sociale e della sicurezza". Un grazie all’operato delle divise dalla sindaca Ivonne Cosciotti, "per il lavoro che svolgono quotidianamente e per l’impegno e la professionalità dimostrate. Per quanto ci riguarda, lanciamo ancora una volta un segnale: in questa città nulla viene sottovalutato. Al Satellite sta avvenendo una delle più grandi ristrutturazioni edilizie in Italia con il “Bonus 110“. Ma la riqualificazione estetica deve passare dalla rigenerazione sociale e dal rispetto della legalità".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?