Quotidiano Nazionale logo
11 dic 2021

Shopping nel carcere di Bollate Ritorna il mercatino di Natale

In vendita i prodotti realizzati dai detenuti che lavorano nelle cooperative sociali. Uno stand della Penitenziaria

Shopping natalizio dietro le sbarre del carcere di Bollate.

Dopo lo stop dello scorso anno, a causa della pandemia, torna oggi il tradizionale appuntamento con il mercatino di Natale all’interno del carcere, che quest’anno è arrivato alla decima edizione. In vendita prodotti realizzati dai detenuti che lavorano nelle cooperative sociali.

Si potranno acquistare le piante e i fiori coltivati dalla coop Cascina Bollate, che si occupa della manutenzione delle aree verdi e delle serre. Capi e accessori realizzati nel laboratorio di sartoria della cooperativa sociale Alice, "attraverso questi lavori si punta a restituire centralità alla persona e sostegno allo sviluppo sostenibile attraverso l’artigianalità del made in Italy", spiegano gli organizzatori. Ci sono anche i prodotti di Zerografica, cooperativa sociale onlus, che realizza stampe di ogni genere (biglietti da visita, carta intestata, calendari, volantini, litografia, stampa magliette personalizzate, cuscini). Panettoni, torroni e cioccolato del Consorzio Viale dei Mille.

Saranno presenti con i loro stand anche la redazione di Carte Bollate e Salute ingrata, le riviste realizzate dai detenuti del carcere con collaboratori esterni. Per la prima volta quest’anno ci sarà anche uno stand creato dalla polizia penitenziaria.

Tre gli orari d’ingresso: 14.30, 16.30 e 18.30. È necessario presentarsi mezz’ora prima con carta d’identità e green pass alla mano.

Ro.Ramp.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?