Quotidiano Nazionale logo
26 feb 2022

Scuola Manara, sì al nuovo utilizzo: "Presidio sociale per il quartiere"

Nell’istituto di Quarto Cagnino. Palazzo Marino intende. rinforzare i servizi di welfare. presenti nella zona

L’ex scuola Manara in via Fratelli Zoia, nel quartiere di Quarto Cagnino
L’ex scuola Manara in via Fratelli Zoia, nel quartiere di Quarto Cagnino
L’ex scuola Manara in via Fratelli Zoia, nel quartiere di Quarto Cagnino

Favorire il recupero di un immobile abbandonato, rafforzare i servizi di welfare di comunità e rendere disponibile un nuovo presidio nel quartiere. È l’obiettivo con cui il Comune ha deciso di avviare un’indagine esplorativa per acquisire manifestazioni di interesse col fine di dare in concessione l’edificio della ex scuola elementare Luciano Manara di via Fratelli Zoia a Quarto Cagnino. Con delibera approvata ieri, la Giunta ha avviato il percorso che porterà all’assegnazione dell’immobile, sgomberato proprio qualche giorno fa dagli occupanti abusivi grazie all’intervento della Polizia locale, a un gestore che verrà individuato con una procedura a evidenza pubblica e che potrà utilizzare gli spazi per servizi di welfare di comunità, di supporto alle famiglie fragili o attività di natura socio-educativa.

Gli oltre 2.800 metri quadrati di superficie di via Fratelli Zoia sono sottoposti a tutela diretta della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio che ha rilasciato l’autorizzazione per l’utilizzo dell’immobile con finalità didattiche, socio-culturali, ricreative o sportive. "Questo provvedimento – dichiara l’assessore al Welfare e Salute Lamberto Bertolé – si inquadra in un progetto di riqualificazione e riutilizzo dell’ex scuola Manara che vogliamo sottrarre all’abbandono e mettere a disposizione del quartiere e della città".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?