Quotidiano Nazionale logo
31 mar 2022

Scritte sui muri contro la polizia dopo gli ultimi arresti per spaccio

Scritte contro la polizia dipinte sui muri di via Pascarella. "Sono comparse ieri notte e le abbiamo subito rimosse, grazie alle squadre del Nuir", fa sapere Fabio Galesi, assessore del Municipio 8 con delega alle Case popolari e Sicurezza. Il sospetto è che gli imbrattamenti siano una reazione agli arresti per spaccio avvenuti lo scorso venerdì ad opera del commissariato Quarto Oggiaro: in manette un pregiudicato italiano di 63 anni, B.M., disoccupato, che percepisce il reddito di cittadinanza, e un altro italiano di 51 anni, nullafacente, con precedenti di polizia. I due si sono scambiati cento grammi di cocaina proprio in via Pascarella. In casa del più anziano ce n’erano altri venti grammi e un chilo di hascisc.

Poi, in via Satta, gli agenti hanno hanno arrestato un quarantacinquenne tunisino pluripregiudicato che aveva in casa 80 grammi di hascisc e 20 di cocaina. Nelle ore successive sono comparse le scritte vandaliche.

"Chi pensa di poter prendere possesso del territorio si sbaglia", conclude Galesi. M.V.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?