Quotidiano Nazionale logo
29 apr 2022

Schiavone ritenta "Mi candido"

Ufficializzata la terza candidatura alle elezioni per scegliere il nuovo sindaco di Buccinasco. È Alberto Schiavone (nella foto), già candidato nel 2017, quando ha sfiorato il 17% delle preferenze scendendo in campo per il Movimento Cinque Stelle. Schiavone, professione dentista, in questi anni ha ricoperto il ruolo di consigliere comunale di opposizione, decidendo sempre in autonomia rispetto ai colleghi. Durante la pandemia si è schierato apertamente al fianco del sindaco Rino Pruiti (che tenta il secondo mandato con una coalizione di centrosinistra: la sua lista civica Noi di Buccinasco, Pd, Riformisti, Verdi e Sinistra italiana) e ha dato il proprio contributo come divulgatore scientifico per spiegare il Covid. "Non era mia intenzione cimentarmi nuovamente in una campagna elettorale - ha spiegato -. Ho riflettuto molto, poi ho deciso di accettare l’impegno e la responsabilità e proporre la mia candidatura. È stata una decisione difficile, per questo così tardiva. Alla fine, mi hanno convinto tre cose. La prima: le tantissime richieste dei cittadini ad assumere questo impegno. La seconda - elenca Schiavone - è il lavoro e l’impegno straordinario dei tanti attivisti che mi hanno chiesto di farlo, persone eccezionali". E poi, la terza: "L’amara constatazione di come siano state candidate persone che durante l’emergenza pandemica, tutt’altro che finita, affermavano come il Covid non uccidesse nessuno o fosse poco più di una influenza, oltre ad essere, in modo più o meno esplicito, negazionisti sulla scienza e sulla medicina". Schiavone sfiderà il sindaco Pruiti e il candidato del centro destra Manuel Imberti (appoggiato da Lega, FdI, Forza Italia, Centristi e Popolari e civica BucciRinasco). "Il M5S è un’idea diversa e alternativa alla solita politica incapace di quasi tutto, tranne di rifarsi il trucco a ogni elezione, ma che non può nascondere le sue responsabilità storiche - conclude il candidato -. Noi pentastellati ci candidiamo a Buccinasco indipendenti e liberi da qualsiasi condizionamento partitico, economico e ideologico, senza alleanze, se non quella con i cittadini. Sarà un onore essere ancora al loro servizio per fare quello che serve". Francesca Grillo

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?