Quotidiano Nazionale logo
20 mar 2022

Scende in campo Daniela Pilloni "A disposizione della mia gente"

Consigliere di minoranza appoggiata dalla lista civica “Uniti per Dresano” sfiderà Nicola Infante

A Dresano scende in campo Daniela Pilloni (nella foto), attuale consigliere di minoranza. Sciolte le riserve, ha annunciato ufficialmente la sua candidatura e con la lista civica "Uniti per Dresano": sfiderà il centrosinistra di "Primavera per Dresano" che, dopo i due mandati da sindaco di Vito Penta, punta sull’attuale vicesindaco Nicola Infante per una riconferma. "Uniti per Dresano - spiega Chiara Rossi, candidata con la nuova lista - nasce per promuovere il cambiamento, con il comune intento di mettersi al servizio della nostra città. Crediamo fermamente che per cambiare le cose occorra impegnarsi in prima persona. Noi ci teniamo". Daniela Pilloni, classe 1974, laureanda in Scienze Politiche, mamma di Francesca di 20 anni e Andrea di 10, dal 2017 è consigliere comunale con la lista "Dresano in Comune" ed è presidente dell’associazione di volontariato "Operazione Solidarietà Odv", con la quale ha realizzato molteplici iniziative a sostegno delle donne vittime di maltrattamenti, delle persone con fragilità e, più recentemente, degli aiuti umanitari verso la popolazione ucraina. "Questo incarico mi riempie di gioia - dichiara - e ringrazio i cittadini che hanno voluto scegliere me per rappresentarli. Sono orgogliosa di avere il privilegio di mettermi al servizio di un gruppo di persone forti, credibili e rispettabili unite dalla voglia e dall’entusiasmo di creare una valida alternativa politica per Dresano, con l’intento comune di migliorare lo standard qualitativo della vita dei nostri concittadini". Pilloni, residente a Dresano dal 2006, vanta una lunga esperienza internazionale durante la quale ha ricoperto diversi incarichi di responsabilità. "Mi ritengo una "donna del fare" - spiega - e voglio mettere a disposizione della mia città le capacità acquisite negli anni. Definiremo il nostro programma politico dopo avere ascoltato le persone e le associazioni perché per me ascolto e partecipazione sono valori imprescindibili. Sogno una Dresano unita e solidale. Sono nata da una famiglia umile con sei figli, quindi conosco bene le difficoltà del vivere quotidiano ed è su questi aspetti concreti che punto per migliorare la vita dei miei concittadini".

Valeria Giacomello

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?