Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Milano, vertice Salvini-Orbán in Prefettura

Martedì l’incontro tra il ministro dell’Interno e il premier ungherese

di N.P.
Ultimo aggiornamento il 25 agosto 2018 alle 11:12
DISCUSSO Il premier ungherese Viktor Orban

Milano, 25 agosto 2018 - L'incontro è stato messo in calendario per martedì prossimo alle 17 in Prefettura. Palazzo Diotti ospiterà tra tre giorni il vertice tra il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini e il primo ministro dell’Ungheria Viktor Orbán. Come preannunciato ieri in un’intervista dal numero uno del Viminale, sono tanti gli argomenti sul tavolo da affrontare con il leader del partito Fidesz-Unione civica ungherese, anche se il tema principale resta certamente quello dell’immigrazione. Un tema caldissimo in queste ore, con 150 migranti ancora fermi in porto a Catania a bordo della nave Diciotti della Guardia costiera e il durissimo braccio di ferro in corso tra l’Italia e Bruxelles.

on è un mistero che i due politici abbiano una visione del tutto simile sulla gestione dell’emergenza migranti, improntata alla tolleranza zero; di conseguenza, l’obiettivo dei due è quello di creare un asse (allargato agli altri Paesi del cosiddetto Gruppo di Visegrád, cioè Romania, Slovacchia e Repubblica Ceca) che permetta loro di avere più forza nel dibattito interno all’Ue. Al termine del summit di corso Monforte, Salvini e Orbán dovrebbero tenere una conferenza stampa per spiegare quanto concordato durante il faccia a faccia.

Del resto, già all’indomani della formazione del governo giallo-verde guidato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, a giugno, il leader della Lega aveva fatto sapere di aver sentito Viktor Orbán: «Ho avuto una telefonata lunga e cordiale con il primo ministro ungherese – aveva detto poco meno di tre mesi fa Salvini – che ci ha fatto gli auguri di buon lavoro e con cui lavoreremo per cambiare le regole di questa Unione europea». Il primo passo martedì in Prefettura.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.