Rozzano, Opera, Basiglio: centinaia di piante cadute "Presto per la normalità"

Chiuso distributore di benzina a Quinto Stampi

Rozzano, Opera, Basiglio:  centinaia di piante cadute  "Presto per la normalità"
Rozzano, Opera, Basiglio: centinaia di piante cadute "Presto per la normalità"

Ci vorranno più giorni per capire la reale entità dei danni della bomba di vento e acqua che si è abbattuta anche nel sud Milano martedì mattina poco prima dell’alba. Senza dubbio si è registrata una vera mattanza di alberi ovunque. Sono centinaia quelli caduti solo a Rozzano dove i parchi, anche quelli per bambini e le aree cani, sono stati chiusi, alcuni perché impraticabili, altri a scopo preventivo.

A Quinto Stampi, nel controviale di via dei Missaglia un albero abbattuto ha distrutto un distributore di benzina e un autolavaggio. Ancora oggi non è stato possibile ripristinare la situazione. Nel pomeriggio di ieri il tram 15 ha ripreso in parte la circolazione.

Ieri verso mezzogiorno è stato anche riaperto lo svincolo della Valtidone per Opera, chiuso dopo la tempesta.

Ancora difficile avere un numero esatto di auto e mezzi in sosta danneggiati: a Rozzano sarebbero circa trenta, a Opera una decina. Nessun danno a cose o persone a Basiglio dove però è pesante il danno al patrimonio arboreo. Restano ancora chiuse alcune vie di Quinti Stampi dove ancora vanno rimossi i tronchi abbattuti sulla recinzione di villette e abitazioni. La macchina dei soccorsi è operativa da 48 ore ma ci vorranno almeno altri due giorni per riportare alla normalità la situazione nei centri abitati.

Molto più tempo ci vorrà per verificare i danni lungo percorso cicopedonali e parchi. Ieri mattina a Pieve Emanuele è stata verificata la staticità di alcune maxi impalcature alte otto piani; si tratta di ponteggio per i lavori di rifacimento delle facciate.

Massimiliano Saggese