Milano, 21 dicembre 2017 - Arrestato dagli agenti del Commissariato Scalo Romana un rapinatore seriale 30enne italiano che ha colpito 8 volte nella stessa farmacia in via Boifava. Ci sono, però, anche altri due episodi in fase di accertamento che potrebbero essergli attribuiti. L'uomo utilizzava la farmacia come un bancomat per ricavare soldi con cui comprare droga, nello specifico cocaina, nel boschetto di Rogoredo. Residente in via Boncompagni, con precedenti per spaccio, l'uomo ha rapinato la farmacia 8 volte da marzo a dicembre: il 25 e il 30 marzo, il 27 aprile, il 2 settembre, l'11 e il 17 novembre, lo scorso 12 dicembre e lunedì 18 dicembre quando è stato arrestato.

Agiva sempre nella fascia oraria tra le 18.30 e le 19.30, per sfruttare orario cambio delle volanti, attendendo che la farmacia fosse quasi vuota. Arrivava con i mezzi pubblici da Rogoredo travestendosi lungo il tragitto per poi fare irruzione. È stato riconosciuto sia dalle sembianze sia dalla sua andatura "ciondolante". Negli episodi accertati ha agito armato di scacciacani o di punteruolo, un paio di volte con un coltello. Il bottino è stato dalle 500 alle 1600. Il 30enne era stato arrestato per spaccio in zona Rogoredo, era stato rilasciato ma era tenuto sotto controllo e aveva l'obbligo di presentazione presso il commissariato, era stato sottoposto a regime di sorveglianza speciale semplice da un anno. A seguito dell'arresto ha confessato, a casa sono stati trovati casco e vestiti usati durante le rapine.