La giovane è stata minacciata e rapinata (foto di repertorio)
La giovane è stata minacciata e rapinata (foto di repertorio)

Milano, 28 luglio 2020 - Prima la rapina . Poi le minacce del branco e gli spintoni. Alba da incubo per una ventiduenne, appena uscita da una delle discoteche più note di viale Alemagna a Milano. Il raid, non il primo in quell’area della movida meneghina, è andato in scena attorno alle 5.30 di ieri, secondo quanto riferito alla polizia dalla ragazza, originaria di Macerata. Mentre si trovava in zona Triennale in compagnia di altri amici, la ventiduenne è stata scippata da un uomo, che lei ha descritto come verosimilmente di origine straniera, che le ha strappato la borsetta contenente un i-Phone e 150 euro.

La vittima ha reagito e si è messa all’inseguimento del rapinatore, aiutata da un’amica di 23 anni, di origine brasiliana. A un certo punto, le due ragazze si sono ritrovate circondate da altri cinque uomini, con ogni probabilità complici del primo, che le hanno minacciate e spintonate per proteggere la fuga del balordo. Poco dopo, è arrivata sul posto un’ambulanza del 118: la ventiduenne se l’è cavata con alcune escoriazioni alle gambe, mentre l’amica è stata portata in condizioni non gravi all’ortopedico Pini per una sospetta slogatura della caviglia. La vittima del borseggio ha poi ricostruito la vicenda con gli investigatori delle Volanti, che si sono subito messi alla ricerca del gruppo di malviventi: non è escluso che si tratti di persone che bivaccano in zona e che abbiano atteso che i giovani uscissero dal locale per prenderli di mira. Un aiuto potrebbe arrivare anche dall’analisi delle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza.