Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
26 gen 2022

Milano, raffica di furti nelle scuole: 10 raid in due mesi

Aiello: interventi in vista. Questo problema va oltre. i nostri confini. Inutile giocare. una partita politica locale

26 gen 2022
sesto san giovanni: furto a puntate; i carabinieri hanno fermato un insolito ladro di computer - per bosia/fossati - foto spf
Furti nelle scuole, sottratti anche i pc (foto d'archivio Spf)
sesto san giovanni: furto a puntate; i carabinieri hanno fermato un insolito ladro di computer - per bosia/fossati - foto spf
Furti nelle scuole, sottratti anche i pc (foto d'archivio Spf)

L’emergenza furti negli istituti scolastici cinisellesi è diventato argomento di scontro politico tra maggioranza e opposizione. Con il Pd, che era al governo fino a poco più di tre anni fa, che attacca duramente la maggioranza di centrodestra incapace di bloccare il degrado della sicurezza cittadina. "Siamo dinanzi allo stallo totale su un argomento, quello della sicurezza, tanto sbandierato in questi anni dall’amministrazione Ghilardi - attacca il consigliere comunale Pd Luca Ghezzi che è stato vicesindaco con delega alla Sicurezza -. Da più di un mese chiediamo con forza azioni concrete per rafforzare i controlli, completare il sistema di videosorveglianza delle strutture scolastiche e rafforzare gli impianti di allarme". E poi rilancia: "Dov’è finito il progetto per il quarto turno della polizia locale? E dove sono i vigili di quartiere? - aggiunge -. Diciamo basta alle passerelle promozionali, servono interventi risoluti". Il bilancio è di almeno 10 furti in circa due mesi nei diversi istituti scolastici cittadini. Ma ciò che emerge è che le strutture comunali, che comprendono asili, scuole elementari e medie, sono letteralmente senza difese per un disinteresse e una mancanza di interventi che è quantomeno decennale. Gli impianti d’allarme, dove sono funzionati, sono vecchi e inadeguati. Le uscite di sicurezza si aprono con una spallata. A due mesi dal primo furto, solamente ora l’amministrazione comunale pare in grado di reagire. L’assessore alla Sicurezza Bernardo Aiello (nella foto), rispondendo agli attacchi del Pd ha annunciato l’imminente realizzazione di una linea telefonica "dedicata" agli allarmi oltre che il cambio delle centraline telefoniche che permettano la composizione di più numeri in contemporanea e l’integrazione dei dispositivi di sicurezza. Altro intervento previsto riguarda la messa in sicurezza delle porte che verranno bloccate ogni sera. A medio termine è allo studio la sostituzione dei singoli dispositivi di allarme e l’installazione di telecamere ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?