Quotidiano Nazionale logo
12 feb 2022

Quel vuoto in cui si annida la violenza

roberto
Cronaca

Roberto Rasia dal Polo* Le violenze perpetrate ai danni di giovani ragazze da branchi di maschi fra i 15 e i 20 anni arricchiti di testosterone nella notte di capodanno non fanno onore né alla città né al nostro Paese. Mi pare interessante ragionare su cosa noi possiamo fare affinché, non dico che queste cose non avvengano più, ma perlomeno riescano ad essere controllate o, nei propositi migliori, prevenute. Che il Comune di Milano si costituisca parte civile, da una parte è comprensibile per tutelare i cittadini oggetto di violenza e tutti noi, dall’altra fa rimanere attoniti, poiché proprio il Comune dovrebbe essere il primo soggetto a fare il mea culpa, in quanto come successe sui navigli alla riapertura l’anno scorso, anche il capodanno e Piazza Duomo con i suoi dintorni erano un obiettivo intorno al quale era facile prevedere assembramenti pericolosi. Ma per non dare sempre la colpa gli altri, credo sia anche intellettualmente corretto che ognuno di noi, amando la propria città e i propri figli, si chieda che cosa possa fare per evitare che in futuro la violenza viva una escalation che in una città di solo 1 milione e mezzo di abitanti sarebbe oltremodo un pessimo biglietto da visita. Sono solo due le chiavi con cui possiamo agire: la famiglia e la scuola. Risulta che il tasso di abbandono scolastico fra i 14 e i 18 anni sia elevatissimo e questo è un pessimo segnale. Inoltre, molto spesso, anche se non sempre, alle spalle di questi ragazzi e del loro disagio ci sono grossi problemi familiari o addirittura il vuoto. È in quel vuoto che si annida il seme della violenza e c’è un unico modo attraverso il quale possiamo cercare di migliorare la situazione: il dialogo. Ma per dialogare con i ragazzi disagiati bisogna che noi parliamo ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?