Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
12 feb 2022

Punti tampone, si taglia. Riforma sanitaria: ok del Governo

Cala la richiesta di test diagnostici e ATS chiude gli hub di Rho Fiera e Trenno.  Dal Consiglio dei ministri il via libera alla legge 22

12 feb 2022
giambattista anastasio
Cronaca
Letizia Moratti, 72 anni, vicepresidente della Regione Lombardia e assessore regionale al Welfare
Letizia Moratti, 72 anni, vicepresidente della Regione Lombardia e assessore regionale al Welfare
Letizia Moratti, 72 anni, vicepresidente della Regione Lombardia e assessore regionale al Welfare
Letizia Moratti, 72 anni, vicepresidente della Regione Lombardia e assessore regionale al Welfare

di Giambattista Anastasio L’Azienda di Tutela della Salute della Città Metropolitana di Milano ha deciso di ridurre l’offerta e gli orari dei punti tampone. Una decisione presa "a seguito della drastica diminuzione della domanda di test diagnostici". Nel dettaglio, quello di ieri è stato, quindi, l’ultimo giorno di attività per gli hub tamponi di Rho Fiera e di Trenno, dove proseguiranno, però, le somministrazioni del vaccino anti-Coronavirus. "Nonostante tali chiusure – si precisa nella nota dell’ATS milanese –, i posti a disposizione della prenotazione dei medici di medicina generale per i propri pazienti sintomatici e a fine isolamento permettono comunque di trovare disponibilità entro 24 ore". La rimodulazione degli orari, invece, partirà da lunedì, da dopodomani. Sempre ieri il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera alla riforma della sanità lombarda, alla legge 22. A darne annuncio è stata Letizia Moratti, vicepresidente della Giunta regionale nonché assessore al Welfare: "Sono estremamente soddisfatta dell’approvazione positiva, da parte del Consiglio dei Ministri, della Legge 22 di Regione Lombardia per il potenziamento territoriale del servizio sociosanitario lombardo. Con questa legge – sottolinea la Moratti – la Lombardia è la prima Regione italiana che dà piena attuazione al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza attraverso una normativa di respiro nazionale ed europeo. Ringrazio il Governo, ed in particolare il ministro della Salute, Roberto Speranza, per la concreta e leale collaborazione istituzionale. L’Esecutivo, nel confermare pienamente l’impianto complessivo delineato dalla legge, ha consentito a Regione Lombardia di fare propri alcuni suggerimenti che apporteranno un ulteriore miglioramento del testo escludendo qualsiasi ipotesi di impugnativa". Ma è scontro sulla natura e sulla portata dei "suggerimenti" dati dal Governo alla Regione. Emanuele Monti, relatore della riforma e presidente leghista della Commissione regionale Sanità, spiega che si tratta di "dettagli tecnici" che saranno inseriti nella prossima legge di revisione ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?