Quotidiano Nazionale logo
28 feb 2022

Milano, giostrai in protesta contro il 'no' del luna park al Parco Sempione

Un presidio davanti a Palazzo Marino con fischietti e cartelli a tema: "Riaccendete la felicità"

Milano, 28 febbraio 2022 - Giostrai in protesta davanti Palazzo Marino, sede del Comune di Milano, per contestare la decisione della giunta Sala di "bloccare" il tradizionale 'Luna park meneghino' al Parco Sempione, per motivi ambientali, proponendo aree alternative fuori dal centro. 'Armati' di fischietti e cartelli a tema, i giostrai, sotto lo slogan 'Riaccendete la felicità' hanno anche fermato per pochi minuti il traffico davanti al Teatro alla Scala, per poi spostarsi davanti all'ingresso del Comune con lo striscione 'Vergogna, 300 persone senza lavoro'.

"Oggi sono vicino ai giostrai che hanno deciso di manifestare contro l'atteggiamento miope e vergognoso del Comune di Milano. Dopo due anni di pandemia e una crisi economica che ha messo in ginocchio l'intera categoria, la giunta Sala ha negato agli operatori dello spettacolo viaggiante la possibilità di allestire il Luna Park al Parco Sempione, interrompendo una lunga tradizione e mettendo in ginocchio oltre 400 lavoratori con le rispettive famiglie" ha detto il consigliere di Forza Italia Gianluca Comazzi intervenendo in Consiglio comunale a sostegno degli operatori dello spettacolo viaggiante.

"Nonostante la disponibilità dei giostrai a rinunciare al Parco Sempione a partire dal prossimo anno - prosegue l'azzurro - nel confronto di settimana scorsa tra il Comune e i rappresentanti della categoria gli assessori presenti non hanno voluto sentire ragioni, ignorando totalmente le richieste di centinaia di lavoratori che da due anni sperimentano sulla loro pelle l'impatto devastante della pandemia e della crisi. Un atteggiamento inaccettabile", ha aggiunto Comazzi. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?