Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
8 giu 2022

"Presentiamo ai residenti la nostra idea di città"

Il sindaco: viabilità, rinascita del centro, qualità di vita. L’iter della variante generale al Pgt parte da Sant’Agata

8 giu 2022

Due assemblee pubbliche per illustrare le linee di indirizzo, poi il percorso partecipativo, entro il mandato l’approvazione: l’iter della variante generale al Pgt di Cassina de’ Pecchi parte dalla frazione di Sant’Agata. La prima assemblea si terrà infatti al Mulino Dugnani, lunedì alle 21. Si bissa lunedì 20, alla stessa ora, nella sala consiliare di Cassina. "Presenteremo ai cittadini la “nostra idea di città” per i prossimi anni - così la sindaca Elisa Balconi (nella foto). I focus "su viabilità, rinascita del centro, servizi e qualità della vita delle persone. E anche su tutta l’area dell’asta del Naviglio Martesana, lavoreremo ad un rilancio. Abbiamo molte idee in merito". È il Centro studi Pim, anche a Cassina de’ Pecchi, così come in vari altri Comuni d’area, il partner del Comune nell’operazione variante al Pgt. "Ci è parsa la scelta migliore". L’adozione di una variante al Pgt era nel programma della maggioranza di centrodestra ed è stata ribadita nel Documento unico di programmazione. Per ora, poche indiscrezioni sulle linee di indirizzo, "ma un cronoprogramma di lavori cui i tecnici hanno già lavorato, e che presenteremo nel corso delle serate. Vi sarà un percorso di coinvolgimento di tutta la cittadinanza che ci impegnerà nei prossimi mesi". Il Pgt, a Cassina, un terreno scivoloso. Vi rovinò, nel 2013, l’allora sindaco leghista Claudio d’Amico.

Nel 2015 la giunta di Massimo Mandelli corse all’adozione di un nuovo Pgt appena insediata, per evitare lo spettro del commissariamento regionale del settore urbanistico. Una variante fu negli anni successivi nell’aria, ma non vi si approdò. La nuova bozza arriva a oltre metà del mandato di Elisa Balconi e del suo esecutivo, e dopo un triennio ruotato soprattutto, urbanisticamente parlando, intorno al piano ex Nokia. La convocazione delle assemblee è dei giorni scorsi, e ha "colto di sorpresa" anche i consiglieri di minoranza. "La variante al Pgt? Buio totale. Ma ben venga - così Sandro Medei consigliere del Comitato civico Cassina - . Proprio nel consiglio comunale dedicato al dup avevo incalzato la giunta, visto che nulla si sapeva più di un punto programmatico fondamentale. Andrò ad ascoltare le assemblee senza preconcetti. Certo, si sta ripetendo l’errore che fu di D’Amico: avviare un Pgt alla terza estate di mandato significa se va bene approvarlo, ma non vederne l’attuazione". Monica Autunno

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?