Una piscina all'aperto
Una piscina all'aperto

Milano, 31 maggio 2020 -  Una nuotata in piscina non è più un miraggio, domani gli impianti riapriranno dando alla città un altro pezzo di normalità dopo il lockdown. Per le strutture comunali, gestite da Milanosport, le aperture avverranno gradualmente: si comincia con gli impianti Saini-Centro balneare, prima piscina scoperta a spalancare i battenti, Carella-Cantù a Quarto Oggiaro, Cozzi in viale Tunisia, Murat in zona Maciachini-Zara e Procida in zona Domodossola. Al momento riprende solo il nuoto libero. E ci sono delle novità post emergenza Covid: innanzitutto, per evitare code e assembramenti ma anche per risparmiare tempo è possibile acquistare i biglietti d’ingresso on line (su www.milanosport.it). Gli impianti, nei mesi di chiusura, sono stati sanificati, riordinati e ritinteggiati per limitare al massimo il rischio contagi. Ma anche che le strutture aprono progressivamente e non tutte in una volta per testare i nuovi protocolli e le nuove regole.

A proposito di norme, ecco come gli utenti dovranno comportarsi: prima di tutto, occorre attendere il proprio turno per entrare, sapendo che all’ingresso della struttura il personale potrà eseguire il controllo della temperatura. Da compilare e consegnare c’è la dichiarazione-rischio Covid-19 (è possibile scaricarla dal sito di Milanosport). Se si prenota e si acquista il biglietto on line, il titolo d’ingresso va mostrato all’arrivo, e bisogna esibire anche tessera cartacea e documento d’identità se la prenotazione è avvenuta con abbonamento. Importante ricordarsi di igienizzare le mani e tutti gli oggetti di uso personale e di utilizzare i dispositivi di protezione individuale indicati nelle ordinanze.

Una volta dentro, seguire la segnaletica orizzontale e verticale. Altra regola è quella di riporre tutti gli oggetti e gli indumenti nelle proprie borse, da lasciare in appositi spazi che verranno indicati dal personale all’accoglienza. Per il momento non è possibile utilizzare le cassette di sicurezza portavalori, gli armadietti e i phon. Prima di entrare in vasca è necessario fare una doccia saponata. D’obbligo mantenere una distanza interpersonale di almeno un metro in tutti gli ambienti della struttura, anche in area vasca e dentro l’acqua. Ancora : non scambiare oggetti personali come borracce, bicchieri, cuffie e occhialini. Per evitare assemblamenti l’attività di informazione e segreteria delle reception è momentaneamente sospesa. Lido, Suzzani e Quarto Cagnino non saranno operativi per questa stagione, riapriranno la prossima, con un nuovo look.