Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
18 giu 2022

Picchiano coetaneo per rapinarlo: presi

I due pioltellesi ubriachi hanno usato calci e pugni e persino un cartello stradale. Poi hanno tentato la fuga

18 giu 2022
monica autunno
Cronaca
I carabinieri hanno inseguito e bloccato i due ragazzi che avevano partecipato a una violenta rissa, per poi accanirsi su un giovane rubandogli telefono e collana
I carabinieri hanno inseguito e bloccato i due ragazzi che avevano partecipato a una violenta rissa, per poi accanirsi su un giovane rubandogli telefono e collana
I carabinieri hanno inseguito e bloccato i due ragazzi che avevano partecipato a una violenta rissa, per poi accanirsi su un giovane rubandogli telefono e collana
I carabinieri hanno inseguito e bloccato i due ragazzi che avevano partecipato a una violenta rissa, per poi accanirsi su un giovane rubandogli telefono e collana
I carabinieri hanno inseguito e bloccato i due ragazzi che avevano partecipato a una violenta rissa, per poi accanirsi su un giovane rubandogli telefono e collana
I carabinieri hanno inseguito e bloccato i due ragazzi che avevano partecipato a una violenta rissa, per poi accanirsi su un giovane rubandogli telefono e collana

di Monica Autunno

Ubriachi fradici scatenano una rissa e poi si accaniscono su un coetaneo coinvolto, per portargli via catenina e telefono cellulare: calci, pugni, e violenti colpi sferrati con un cartello di segnaletica stradale vandalizzato pochi istanti prima. Il giovane ferito, un diciannovenne gorgonzolese, è stato portato in ospedale, medicato e poi dimesso. I due responsabili del pestaggio, due diciannovenni di Pioltello, entrambi pregiudicati, hanno cercato di fuggire, inseguiti dai carabinieri. I militari li hanno acciuffati dopo pochi minuti. Sono stati arrestati con l’accusa di rapina. All’azione dei carabinieri il plauso del sindaco e dell’amministrazione comunale.

Nella stessa serata e nella mattinata di ieri, altri due soggetti sono stati arrestati: sono ritenuti responsabili di alcuni episodi di microcriminalità, perlopiù furti e danneggiamenti, che si erano verificati in città nelle scorse settimane.

Torniamo alla rissa e al ferimento, che si sono consumati giovedì poco dopo le 22 fra la “solita” piazza De Gasperi, il piazzale del monumento ai Caduti, e l’esterno di un bar poco distante. Un’area che, sicura complice la vicinanza di esercizi che vendono beveraggio anche a tarda ora, è sempre più spesso segnalata per problemi di ordine pubblico e disturbo alla quiete. Sarebbero futili i motivi che, all’improvviso, hanno scatenato la rissa, nella quale sono stati coinvolti, stando alle testimonianze raccolte, cinque o sei ragazzi sui vent’anni. Fra questi i due diciannovenni pioltellesi, in pesante stato di alterazione etilica. Che, all’improvviso, si sono accaniti sul coetaneo gorgonzolese, per derubarlo di telefono e collana. Arrivando a percuoterlo con un cartello stradale, divelto di sana pianta e usato come spranga.

Sul posto, partito l’allarme, sono corse le pattuglie dei carabinieri di Gorgonzola e di Pioltello: un breve inseguimento per le vie della città e i due sono stati fermati. La notizia degli arresti, unita a quella dei fermi per i colpi pregressi, è commentata con favore dai cittadini e dall’amministrazione. Che, a giorni, firmerà l’ordinanza estiva di divieto di somministrazione alcolici con particolare riferimento alle piazze critiche, "un provvedimento assolutamente indispensabile". Proprio nei giorni scorsi il sindaco aveva comunicato ai cittadini di aver scritto al prefetto, chiedendo disposizioni per fronteggiare una ‘temporanea emergenza’ sicurezza. Fra i provvedimenti immediati l’azione coordinata fra carabinieri e polizia locale "che ha già dato risultati. E così sarà per tutta l’estate, per prevenire, anziché rincorrere, episodi come quelli che si sono verificati".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?