La strategia della legalità avviata da Pioltello sta facendo scuola sul territorio. I controlli nei cantieri edili messi a segno dalla polizia locale, iniziati nel 2017 per verificare la regolarità degli appalti e dei lavoratori impiegati, hanno portato a risultati concreti. Così come l’operazione trasparenza degli uffici comunali, con l’incrocio delle banche dati delle aziende. Nel mirino degli agenti c’è la ricerca di possibili infiltrazioni mafiose nella movimentazione terra e nei cantieri edili. Il piano triennale anticorruzione scadrà nel 2021, intanto si sta lavorando a una revisione che porterà al rinnovo del documento. Anche Segrate ha avviato una consultazione con sindacati e associazioni di categoria per stendere l’aggiornamento: entro il 15 dicembre si possono inviare osservazioni a integrazione del vecchio piano.

Pa.Tos.