Quotidiano Nazionale logo
13 apr 2022

Pasqua, la spesa è un salasso. Solo 1 su 10 quest'anno pranzerà fuori

Lo studio di Federconsumatori: aumento medio del 3% per i prodotti tipici. Prezzi in salita, dalla carne alla colomba. In controtendenza il cioccolato

andrea gianni
Cronaca
Il classico uovo di cioccolato costa meno rispetto all’anno scorso
Il classico uovo di cioccolato costa meno rispetto all’anno scorso

Trovate questo articolo all'interno della newsletter "Buongiorno Milano". Ogni giorno alle ore 7, dal lunedì al venerdì, gli iscritti alla community del «Giorno» riceveranno una newsletter dedicata alla città di Milano. Per la prima volta i lettori potranno scegliere un prodotto completo, che offre un’informazione dettagliata, arricchita da tanti contenuti personalizzati: oltre alle notizie locali, una guida sempre aggiornata per vivere in maniera nuova la propria città, consigli di lettura e molto altro. www.ilgiorno.it/buongiornomilano

Milano - Pasqua, quanto mi costi? Esattamente il 3% in più rispetto all’anno scorso, a causa dei rincari che colpiscono anche i prodotti tipici della festività. È quanto emerge da una ricerca di Federconsumatori, che ha analizzato i prezzi di una serie di prodotti. Intanto, secondo l’associazione, famiglie impoverite e costrette a tagliare il budget potrebbero optare per pranzi casalinghi, disertando il ristorante. "La Pasqua giunge, quest’anno, in un clima di forte preoccupazione determinato dalla guerra e dai rincari", rileva Federconsumatori.

"Nonostante le difficoltà gli italiani non rinunceranno a festeggiare, seppure riducendo il budget e facendo qualche rinuncia". Come ogni anno, l’Osservatorio Federconsumatori ha monitorato i prodotti tipici sugli scaffali che costano mediamente il 3% in più rispetto al 2021. Dallo studio emerge un andamento differenziato dei prezzi, a seconda dei prodotti e del canale di vendita. I settori che segnano gli aumenti maggiori sono quello delle uova fresche (+9%) e delle colombe (+8%). L’agnello passa da una media di 22,70 euro al chilo nel 2021 a 22,90 euro al chilo quest’anno. Incrementi che si aggirano sull’1% anche per abbacchio, petto di pollo e tacchino. Cresce del 4% il prezzo del salame corallina. Per mettere nel carrello una colomba bisogna spendere in media 11,40 euro, rispetto ai 9,96 euro dell’anno scorso. Caccia quindi alle offerte speciali.

L’unico prodotto in controtendenza è l’uovo di cioccolato, reduce da anni di prezzi in aumento. Un uovo medio da 220 grammi costa 16,49 euro, il 4% in meno rispetto al 2021. E il costo degli ovetti di cioccolato cala dell’11%, attestandosi sui 24,57 euro al chilo. "Per quanto riguarda le modalità con cui gli italiani si apprestano a festeggiare la Pasqua – spiega l’associazione – dal nostro monitoraggio emerge che appena una famiglia su 10 trascorrerà il pranzo di Pasqua o di Pasquetta fuori casa, un dato nettamente in calo rispetto al periodo pre-Covid.

Un andamento su cui incidono diversi fattori, in primis la grave crisi dei bilanci familiari dovuta ai rincari dell’energia, nonché all’aumento dei menu di Pasqua nei ristoranti pari al 4-5%". E i rincari energetici nascondono una nuova beffa per i consumatori. Uno studio della società Selectra evidenzia un fenomeno: i fornitori stanno ritirando le offerte a prezzo fisso per luce e gas, che coprono l’utente da futuri rincari dei prezzi. Mentre prima della crisi quasi tutte le compagnie consentivano la scelta, ora solo il 36% dei fornitori luce e il 28% per il gas propone offerte a prezzo fisso.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?