Quotidiano Nazionale logo
27 feb 2022

Al Parco Nord nasce il Giardino per la Pace

Due alberi sono stati piantati in memoria di Gino Strada e Teresa Sarti, "persone esemplari, il cui messaggio di solidarietà va portato avanti da tutti"

laura lana
Cronaca
Giardino della Pace al Parco Nord - Per edizione Milano metropoli - 27 febbraio 2022 - Foto Spf/ANSA
L'inaugurazione del Giardino della pace al Parco Nord

Cinisello Balsamo (Milano) – Il Nord Milano ha il suo Giardino della Pace. Si trova all’interno del Parco Nord, proprio davanti al laghetto di via Turoldo, al confine tra Cinisello Balsamo e Bresso. Questa mattina, domenica 27 febbraio, è stato inaugurato su iniziativa di Emergency e di tante altre realtà associative e cooperative dei Comuni che fanno parte del grande polmone metropolitano.

Nella nuova area, sono stati anche messi a dimora due nuovi alberi in memoria ai fondatori di Emergency: un acero riccio in ricordo di Teresa Sarti e una quercia farnia in ricordo di Gino Strada. "Dobbiamo imparare dagli alberi, che hanno radici forti e profonde – ha commentato Marzio Marzorati, presidente del Parco Nord Milano -. Gino e Teresa ci mancano sempre e oggi ci mancano ancora di più. Li avremmo voluti ancora con noi alle manifestazioni che si sono tenute in questo luogo e che si stanno organizzando in tutto il Paese e in tutto il mondo per chiedere con forza la pace".

Tante le bandiere presenti alla cerimonia che ha visto anche un momento musicale con tutte le canzoni di pace. "Oggi più che mai la loro testimonianza è utile per capire dove andiamo e quale impegno ognuno di noi mette in campo per la libertà e la solidarietà, come contribuiamo alla pace e soprattutto come agiamo per rompere l’indifferenza ed essere vicini alla sofferenza – ha sottolineato Marzorati -. Sono onorato di aver partecipato a questo piccolo ma radicale atto in ricordo di due persone esemplari che dobbiamo amare".

Tanti i volontari di Emergecy che hanno steso la bandiera arcobaleno. "La guerra non è mai servita a risolvere i problemi dei popoli – ha concluso Letizia Villa, referente di Emergency di Cinisello e Cusano -. Abbiamo lanciato in questi giorni un appello ad associazioni, partiti, singoli cittadini per far sentire la propria voce contro ogni mira espansionistica da qualsiasi parte provenga. Invitiamo i più giovani a unirsi a noi e alle nostre iniziative". 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?