Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
27 feb 2022

Paderno Dugnano, investe un'80enne: 92enne indagato per omicidio stradale colposo

La vittima stava andando a messa, quando è stata travolta sulle strisce

27 feb 2022
laura lana
Cronaca
Incidente mortale Paderno, investimento pedone (foto di repertorio) - Per edizione Milano metropoli - 27 febbraio 2022 - Foto Spf/ANSA
Incidente a Paderno Dugnano
Incidente mortale Paderno, investimento pedone (foto di repertorio) - Per edizione Milano metropoli - 27 febbraio 2022 - Foto Spf/ANSA
Incidente a Paderno Dugnano

Paderno Dugnano (Milano), 27 febbraio 2022 - È stata investita davanti alla chiesa di Santa Maria Nascente un’anziana di 80 anni. Stava camminando sulle strisce pedonali, quando è stata travolta da un 92enne alla guida di una Fiat Punto, che ora dovrà rispondere dell’accusa di omicidio stradale. Quando i sanitari sono arrivati sul posto le condizioni della donna sono apparse subito disperate: a nulla è valsa la corsa in codice rosso verso la clinica San Carlo. L’anziana, infatti, è morta poco dopo in ospedale.

Per ricostruire la dinamica dell’incidente è impegnata la polizia locale. Da una prima ricostruzione e dalle testimonianze dei fedeli, che erano sul sagrato della chiesa, il pedone era uscito di casa, senza portarsi dietro documenti d’identità, da pochi minuti. Da via Gorizia, dove abitava, l’80enne si sarebbe incamminata verso il centro di Paderno. Arrivata in via Camposanto avrebbe attraversato la strada sulle strisce pedonali, davanti alla parrocchia. Probabilmente era diretta alla messa delle 10 che da lì a poco sarebbe iniziata. Mentre stava attraversando sul passaggio pedonale, l’auto avrebbe svoltato a destra, investendola.

L’impatto è stato talmente forte da farla balzare a qualche metro di distanza. Le condizioni sono sembrate subito molto critiche e l’anziana è morta nel pomeriggio in ospedale. Al volante della Fiat Punto c’era un pensionato di 92 anni, che è rimasto sotto choc. Le indagini sono in corso, ma non si è esclude che possa essere rimasto senza visuale per la luce diretta in faccia (il sole era frontale rispetto al senso di marcia). La polizia locale sta procedendo a indagarlo con l’accusa di omicidio stradale colposo. I residenti del quartiere tornano a chiedere l’installazione di dossi. “Sono anni che presentiamo questa proposta per la sicurezza dei pedoni. Bisogna limitare la velocità e fare in modo che il passaggio pedonale sia più tutelato: questo è un punto di frequente passaggio per la presenza della chiesa e del cimitero”. Due anni fa, il 28 febbraio 2020, c’era stato un altro incidente stradale mortale: la vittima era stata una donna di 66 anni che stava attraversando sempre sulle strisce pedonali all’altezza dell’incrocio di via Repubblica per andare all’ospedale San Carlo. Anche in quel caso alla guida c’era una persona anziana di 87 anni. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?