Milano - Un corteo contro il Green Pass: a Milano circa 10mila persone hanno sfilato in corteo per le vie del centro per protestare contro l'introduzione della Certificazione verde Covid-19.

Dopo essersi ritrovati in piazza Duomo, senza dare alcun preavviso in Questura, i manifestanti sono partiti poco prima delle 18, dirigendosi verso piazza Scala, passando da via Santa Margherita. Ma se la Questura non era stata informata, sui social e sui canali Telegram circolava un volantino che annunciava una manifestazione no vax: "Contro il passaporto schiavitù, contro obblighi vaccinali, contro la truffa, contro la dittatura instaurata. Per la libertà", si leggeva nel manifestino. Poi la precisazione: "Proteste apartitiche, spontanee, autogestite, pacifiche, organizzate dal popolo".

In corteo, senza mascherine e distanziamento,anche famiglie con bambini e gli striscioni che hanno aperto la sfilata portavano le scritte: 'Green pass = ricatto morale', 'Difendiamo il futuro', 'No Green pass, no Tso sperimentali', 'Scegliere non è un reato, discriminare sì', 'No Nazi pass'. C'è anche chi porta un cartello con la scritta 'Si vax, no green pass'. Slogan e cartelli anche contro il premier Mario Draghi e urla "Libertà, libertà". Un ragazzo si è avvicinato al corteo urlando "Vaccinatevi, vaccinatevi" ed è stato allontanato in malo modo. 

Poi, il corteo è ripartito da piazza Scala, ha percorso via Case Rotte, piazza San Fedele e via San Raffaele. Infine, si è diretto verso via Larga e ha raggiunto Palazzo di Giustizia, per poi rientrare in piazza Duomo. La situazione è stata costantemente monitorata dalle forze dell'ordine.