Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
25 mag 2022

"No alla Casa di comunità in quel parcheggio" Il comitato di cittadini annuncia il ricorso al Tar

25 mag 2022
L’area è stata individuata dopo una prima protesta di cittadini in via De Andrè
L’area è stata individuata dopo una prima protesta di cittadini in via De Andrè
L’area è stata individuata dopo una prima protesta di cittadini in via De Andrè
L’area è stata individuata dopo una prima protesta di cittadini in via De Andrè
L’area è stata individuata dopo una prima protesta di cittadini in via De Andrè
L’area è stata individuata dopo una prima protesta di cittadini in via De Andrè

"La premessa è che non siamo contrari alla Casa di Comunità, anzi desideriamo questo servizio sanitario nel quartiere. Ma la localizzazione individuata, il parcheggio di via dei Missaglia 57, non è adatta". A farsi avanti è il “Comitato parcheggio Missaglia“, zona Gratosoglio, pronto a un ricorso al Tar. Insomma, anche il secondo luogo individuato per costruire la nuova struttura sanitaria territoriale non trova il favore popolare. Dopo la protesta dei residenti di via De Andrè, contrarissimi alla creazione del polo nel parcheggio davanti al civico 8, il Comune ha optato per un “cambio di localizzazione“ puntando sull’area di via Dei Missaglia 57, tra la stazione dei carabinieri e l’asilo. Ma "questo parcheggio si trova in un contesto residenziale, con un’unica strada di accesso senza uscita, molto stretta. Inoltre questo è l’unico accesso per l’entrata e l’uscita di tre corpi box utilizzati da oltre 500 famiglie, nonché dai carabinieri della adiacente stazione e dai genitori e lavoratori dell’asilo", evidenzia il comitato. Ancora: "Sono presenti 24 alberi pregiati di alto fusto che non possono essere abbattuti, sia per regolamento comunale, sia per le politiche di rimboschimento portate avanti dall’Amministrazione". E poi "nelle vicinanze si trovano un traliccio Enel e pure un fontanile".

Gli stessi residenti indicano altre aree, nelle vicinanze, "che avrebbero invece tutte le caratteristiche per ospitare questo importante servizio, perché distanti da residenze e senza alberi". Ma c’è possibilità di cambiare, di nuovo? O la scelta di Missaglia 57 è da considerarsi definitiva? "Nella delibera comunale – spiega Natale Carapellese, presidente del Municipio 5 – si specifica che la realizzazione del progetto in questo luogo è subordinata alla verifica di fattibilità tecnica". La giunta del Municipio 5 "aveva indicato più opzioni: dalla ristrutturazione dell’edificio esistente in via Baroni 48 ad altri siti nel quartiere Terrazze". Il comitato incalza: "Se la fattibilità tecnica non verrà riconosciuta, ed è possibile considerando tutte le criticità che abbiamo espresso, il rischio è che la Casa di comunità non venga realizzata nella zona. Abbiamo dato l’incarico a uno studio legale di avviare le procedure per un ricorso al Tar".

M.V.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?