Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
21 mag 2022

Nel Sud Milano sos camici bianchi

21 mag 2022
L’incontro sul tema della sanità in Lombardia
L’incontro sul tema della sanità in Lombardia
L’incontro sul tema della sanità in Lombardia
L’incontro sul tema della sanità in Lombardia
L’incontro sul tema della sanità in Lombardia
L’incontro sul tema della sanità in Lombardia

Una frazione, poco più di 3mila abitanti. Due medici di base, uno dei quali provvisorio. La popolazione reclama l’arrivo di un dottore con un incarico definitivo, per non dover sottostare a una situazione d’incertezza. Succede a Caleppio di Settala, dove i residenti si sentono come in un limbo. Uno dei camici bianchi presenti nella zona è rientrato in servizio dalla pensione per senso del dovere, ossia per evitare che i pazienti del collega precedente, trasferitosi in un altro comune, si ritrovassero senza assistenza. Un gesto lodevole, ma la realtà è che manca un medico in pianta organica. "Il sostituto ha un incarico temporaneo e questa situazione sta creando qualche disagio, tant’è che alcuni residenti preferiscono, per le visite, spostarsi fuori comune", spiega il sindaco Andrea Carlo. I cittadini hanno espresso il loro malcontento anche a margine di un recente incontro sul tema "La sanità pubblica in Lombardia e nell’Asst Melegnano Martesana", organizzato a Caleppio dai circoli locali dell’Acli col patrocinio del Comune. Con la serata-dibattito si è voluta ribadire la necessità di un consolidamento della medicina territoriale "a beneficio soprattutto di cronici e fragili – rimarca il segretario locale dell’Acli Alberto Allevi -. Il malato non va trattato alla stregua di un cliente, ma nell’ottica di una presa in carico". Settala non è l’unico comune a lamentare problemi. A Paullo l’ex sindaco Massimo Gatti, tra i fondatori del Coordinamento per il diritto alla salute Melegnano e Martesana, reclama un rilancio del distretto sanitario locale, dove negli ultimi tempi le prestazioni ambulatoriali si sono ridotte. "Oculistica, urologia e dermatologia sono solo alcuni dei servizi che mancano su 12 specialità".

Alessandra Zanardi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?