Quotidiano Nazionale logo
17 apr 2022

Nel cortile riqualificato si farà educazione stradale

Un gruppo di genitori ha investito tempo e soldi propri per ripulire e sistemare l’area della materna Primavera rimasta inagibile per anni

laura lana
Cronaca
La pista d’educazione stradale realizzata dopo la “bonifica“ attuata dai genitori
La pista d’educazione stradale realizzata dopo la “bonifica“ attuata dai genitori
La pista d’educazione stradale realizzata dopo la “bonifica“ attuata dai genitori

di Laura Lana

Hanno impiegato due anni per vedere il cortile riqualificato. Si sono dovuti armare di tanta pazienza, ma soprattutto degli attrezzi per ripulirlo dal degrado e dall’incuria. Oggi finalmente i bambini della scuola dell’infanzia Primavera hanno un percorso di educazione stradale dove c’erano solo pantano e asfalto sconnesso. "Con il Covid e la divisione degli accessi, ci rendemmo conto che uno dei tre ingressi presentava criticità sia in termini di accessibilità che in termini di sicurezza – ricorda il comitato genitori –. Bisognava passare da un cortile cementato costellato da tre tombini e pieno di rifiuti di ogni genere, attraversare i corridoi esterni alle aule con relative barriere architettoniche o passare nel giardino sconnesso: alle prime piogge ci accorgemmo a spese di alcuni bambini che i tombini si riempivano immediatamente". Segnalato al dirigente scolastico, il problema era già stato fatto presente al Comune. "Passano i mesi, nessuno sistema e porta via i rifiuti abbandonati. A settembre ci accorgiamo che nessuno ha mai eseguito manutenzione".

Così, i genitori decidono di rimboccarsi le maniche con due giornate in cui "si puliscono i giardini in stato di semiabbandono, si riqualifica e pulisce l’area dell’ingresso carrabile fino a quel giorno utilizzato come discarica. Decidiamo autonomamente di aprire i tombini incriminati e scopriamo che la mancata manutenzione ha completamente ostruito tutti i canali di scolo". Oltre a liberarli, chiudono 50 sacchi di immondizia differenziata, che fanno anche fatica a smaltire tra lettere di accompagnamento, permessi di scarico, quantità consentite. L’altra mattina, alla presenza dell’amministrazione, l’inaugurazione della nuova pista per l’educazione stradale nel giardino, un progetto finanziato da fondi statali. "Da oggi i bimbi hanno un nuovo spazio per giocare all’aperto. Ringrazio il dirigente scolastico e gli insegnanti per la passione e l’amore che mettono nel loro straordinario lavoro", ha commentato il sindaco Roberto Di Stefano, suscitando le rimostranze dei genitori: "Sarebbe stato meglio rendere fruibile e accogliente lo spazio piuttosto che far i selfie coi bambini in un giorno di festa senza aver fatto nulla per la scuola".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?