Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Milano, 13 dicembre 2017 - Nadia Toffa,inviata de 'Le Iene', sta bene. Nell’ultima puntata del programma, Ilary Blasi ha tranquillizzato tutti i fan sulle condizioni di salute della 38enne bresciana, in seguito al suo malore avvenuto nelle scorse settimane. Durante la diretta la conduttrice ha detto: "Nadia è tornata a casa e ci sta guardando. Ringraziamo tutti i medici che l'hanno assistita". A quanto pare, quindi, la iena è in via di miglioramento, è tornata nella sua abitazione, dopo aver lasciato l’ospedale San Raffaele, dove era stata trasferita da quello di Trieste.

Insomma, tutto bene quel che finisce bene. E per eliminare quasi del tutto la tensione degli ultimi giorni, Giulio Golia e Nicola Savino hanno scehrzato sull’accaduto: “La camera di Nadia si trova attigua al reparto di chirurgia estetica – aveva detto Golia – E ho detto tutto”. Pronta la battuta di Savino: “L’occasione fa l’uomo ladro: passa davanti oggi, passa davanti domani… Non è che ci torna con quarta di reggiseno?”. 

E così, tutti i fan possono tirare un bel sospiro di sollievo. Sì, perché la preoccupazione è stata tanta. E non è un modo di dire: la classifica annuale delle chiavi di ricerca più gettonate su Google nel nostro Paese nel 2017 (non quelle più cercate, ma quelle maggiormente di tendenza) mostra come in tanti fossero interessati alla salute di Toffa e abbiano sbaragliato qualsiasi altro termine inserito nella barra dell interrogazioni durante l’intero anno. In poco più di 48 ore.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.