Quotidiano Nazionale logo
20 apr 2022

Multe stralciate in automatico

Recepito decreto governativo che annulla gli arretrati

Annullamento automatico dei debiti di importo residuo fino a 5mila euro, che sono risultati dai singoli carichi affidati agli agenti della riscossione dall’1 gennaio 2000 al 31 dicembre 2010. Lo ha deciso l’amministrazione, recependo un decreto del Governo che dà la possibilità agli enti locali di attivare questa misura: l’annullamento degli arretrati è rivolto esclusivamente alle persone fisiche che hanno conseguito, nel periodo d’imposta del 2019, un reddito imponibile fino a 30mila euro. Tra le cartelle esattoriali stralciate ci sono il canone di locazione, le contravvenzioni, le sanzioni amministrative, le sanzioni pecuniarie della tassa sui rifiuti solidi urbani, la tassa di occupazione temporanee e permanenti degli spazi delle aree pubbliche, la tassa di smaltimento rifiuti, gli interessi delle rette degli asili nido e di ritardato pagamento refezione scolastica. La.La.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?